A A+ A++

3° Corso di formazione (novembre 1996 – febbraio 1997)

“Diritti umani e criminalità. Educazione alla legalità dalla città al mondo”

Il Corso è stato attivato per iniziativa del Centro di studi e di formazione sui diritti dell’uomo e dei popoli dell’Università di Padova, in attuazione delle direttive dell’UNESCO sulla educazione ai diritti umani. Il Corso, terza edizione del progetto di “Corsi di educazione ai diritti umani ed alla democrazia”, è stato riconosciuto come strumento di aggiornamento per insegnanti dai Provveditorati agli Studi di Padova e Rovigo ed è stato organizzato in collaborazione con l’ Associazione “ Diritti Umani- Sviluppo Umano”, che riunisce un gruppo di diplomati presso la Scuola di specializzazione in Istituzioni e tecniche di tutela dei diritti umani dell’Università di Padova.
La metodologia si è basata sull’interazione di componenti diverse della comunità: in ogni incontro, dopo una relazione della durata massima di un’ora, è stato dato spazio ai lavori di gruppo coordinati dal relatore assistito, nel tutoraggio, dal referente per sede. Sono state previste due “riunioni di lavoro” senza relazioni coordinate dagli insegnanti referenti delle sedi.
Le finalità del Corso sono state l’aggiornamento e la formazione in servizio di insegnanti, operatori di Pubbliche Amministrazioni ed Enti locali, rappresentanti di organizzazioni e associazioni non governative e di volontariato impegnate per i diritti umani e la democrazia, la legalità, nonché la sensibilizzazione sui temi dei diritti umani e della legalità degli studenti e delle loro famiglie.
Gli obiettivi del Corso sono stati finalizzati all’acquisizione degli elementi di base della normativa internazionale e interna sui diritti umani e delle principali problematiche legate alla criminalità internazionale, con particolare riguardo alla attuazione dei diritti umani attraverso la partecipazione democratica e la promozione della legalità; all’acquisizione della capacità di passare dalla conoscenza teorica alla prassi e viceversa, attraverso la elaborazione di progetti di intervento, documenti ed istanze, analisi di casi concreti, ecc. in appositi workshop; all’acquisizione e sperimentazione della capacità di ricercare e integrare autonomamente le indicazioni di base; allo sviluppo della capacità di interazione, conduzione, coordinamento e tutoraggio di gruppi a componente mista(insegnanti, studenti, soggetti esterni alla scuola).
Gli incontri si sono svolti nelle seguenti sedi:
Este: I.T.C.G. “Atestino”;
Padova: Liceo Scientifico “E. Curiel”; I. T. C. “L. Einaudi”;
Cittadella: I. T. C. G. “G. Girardi”;
Monselice: I. T. C. G. “J. F. Kennedy”;
Badia Polesine: I. T. F. “L. Einaudi”.

Programma
Primo incontro comune
Università di Padova, Aula Magna della Facoltà di Scienze Politiche

Apertura del Corso
Indirizzi di saluto:

Renzo Sacco
, Presidente della Provincia di Padova
Andrea Colasio
, Assessore alla Cultura della Provincia di Padova
Pasquale Scarpati
, Provveditore agli Studi di Padova
Rosario Trovato
, Provveditore agli Studi di Rovigo.

Presentazione dei partecipanti e dei referenti per sede.

Una legalità senza frontiere.Le sfide per una giustizia internazionale
Antonio Papisca
, Università di Padova
Antonino Abrami,
Magistrato, Corte d’Appello di Venezia

Primo incontro per sede
Dalla illegalità dei criminali alle ingiustizie dei governi.
La lotta per la illegalità nella società internazionale

Paolo De Stefani,
Specialista in Istituzioni e tecniche di tutela dei diritti umani presso l’Università di Padova
Elisabetta Noli
, Specializzando in Istituzioni e tecniche di tutela dei diritti umani presso l’Università di Padova

Secondo incontro per sede
Le reti della criminalità: narcotraffico, tratta delle donne, commercio illegale di armi, eco-mafie, schiavitù

Paolo Carlotto
, Specializzando in Istituzioni e tecniche di tutela dei diritti umani presso l’Università di Padova
Patrizio Gonnella
, Specialista in Istituzioni e tecniche di tutela dei diritti umani presso l’Università di Padova
Paola Degani,
Specializzanda in Istituzioni e tecniche dei diritti umani presso l’Università di Padova

Genocidio e crimini contro l’umanità.
I conflitti in ex Jugoslavia e il ruolo di pace della società civile internazionale

Diego Vecchiato
, Delegato presso l’Ambasciata di Democrazia Locale di Sisak-Croazia
Matteo Mascia
, Specialista in Istituzioni e tecniche di tutela dei diritti umani presso l’Università di Padova

Tortura e pena di morte
Mauro Tognazzo
, Specialista in Istituzioni e tecniche di tutela dei diritti umani presso l’Università di Padova
Elisabetta Noli

Terzo incontro per sede
Legalità e rispetto dei diritti della persona nei comportamenti delle amministrazioni locali.
Difesa civica e partecipazione democratica

Irene Caccuri
, Difensore Civico della Comunità Montana dell’Alto Cadore
Francesco Milanese
, Tutore Pubblico dell’Infanzia della Regione Friuli-Venezia Giulia
Lucio Strumendo
, Difensore Civico regionale del Veneto
Gianni Cristofari
, Difensore Civico del Comune di Vicenza
Vittorio Gasparrini
, Ufficio del Difensore Civico della Regione Toscana; Paolo Merlo, Specialista in Istituzione e tecniche di tutela dei diritti umani presso l’Università di Padova

Riunioni di lavoro sull’elaborato finale

Secondo incontro comune
Università di Padova, Aula Magna della Facoltà di Scienze Politiche

Presentazione dei risultati dei lavori di gruppo e conclusioni

Risorse

Immagini

Immagine della locandina del convegno "Diritti umani e criminalità. Educazione alla legalità dalla città al mondo". Padova, novembre 1996 - febbraio 1997.

Aggiornato il

5/10/2009