A A+ A++

Casa comune europea, diritti umani, cultura di pace, società civile europea

Venezia, Scuola di San Giovanni Evangelista, 23-24-25 maggio 1991

Il Convegno internazionale è stato organizzato insieme con la Regione Veneto, Dipartimento per i diritti umani

Introduzione
Luciano Falcier
, Assessore per i diritti umani della Regione Veneto
Antonio Papisca
, Direttore del Centro di studi e di formazione sui diritti dell’uomo e dei popoli dell’Università di Padova
Emanuele Alecci
, Responsabile regionale del Movimento Volontari Italiani, MoVI

Primo dialogo
Per una nuova identità europea

Giancarlo Zizola
, Giornalista, Italia

La società civile europea
John Keane
, politologo, Politecnico di Londra, Gran Bretagna
Marina Pavlova-Silvanskaya
, sociologa, Accademia delle Scienze, Mosca, Unione Sovietica

Secondo dialogo
Verso una carta paneuropea dei diritti dell’uomo e dei popoli. Le strutture istituzionali per la protezione dei diritti umani

Kevin Boyle
, Gran Bretagna
Marco Mascia
, Redattore capo della Rivista “Pace, diritti dell’uomo, diritti dei popoli”, Università di Padova

Diritti umani, autodeterminazione e nazionalismi
Fausto Pocar
, Università di Milano
Andràs Kovàcs
, Ungheria

Verso una società multiculturale
Claus Leggewie
, politologo, Francoforte, Germania
Maura De Bernart
, Università di Bologna, Italia
Tom Benetollo
, Segretario relazioni internazionali dell’ARCI, Italia

Diritti umani e società civile
Gerald Nagler
, Helsinki Federation di Vienna, Austria
Antonio Papisca
, Direttore del Centro di studi e di formazione sui diritti dell’uomo e dei popoli dell’Università di Padova

Terzo dialogo
L’integrazione democratica europea e le sfide mondiali. Per un nuovo sistema paneuropeo di cooperazione e sicurezza

Dieter Senghaas
, Professore universitario della peace research, Breme, Germania

La partecipazione delle ONG nelle istituzioni internazionali
Karl Birnbaum
, Direttore dell’Istituto di Relazioni Internazionali, Stoccolma, Svezia
Claudia Luciani
, Rappresentante del Consiglio d’Europa, Italia
Georges B. Kutukdjian
, Divisione Pace e diritti umani dell’UNESCO, Parigi, Francia

Gli organismi indipendenti della società civile europea
Dieter Esche
, Membro del Presidium della Helsinki Citizens’ Assembly, Berlino, Germania
Sylvie Mantrant
, Rappresentante della E.N.D. Convention, Francia
Flavio Lotti
, Porta-voce dell’Associazione italiana per la pace

Autonomie locali e cooperazione interregionale in Europa
Nereo Laroni
, Parlamentare europeo, Italia

Interdipendenza globale e democratizzazione delle Nazioni Unite
Marc Nerfin
, Presidente della International Foundation for Development Alternatives, Ifda, Nyon, Svizzera

Gruppi di lavoro
Identità europea e cultura della pace

Coordina:
Karl Birnbaum

Per una Carta paneuropea dei diritti umani
Coordina:
Géza Tessenyi, Istituto Olandese dei Diritti Umani, Utrecht, Olanda

Dialogo e cooperazione tra Europa e Sud
Coordina:
Amedeo Piva, Presidente della FOCSIV, Roma, Italia

Costruire la Casa comune europea: quale ruolo per gli Stati, le autonomie locali, i movimenti e le iniziative civiche
Francesco Guidolin
, Parlamentare europeo (Coordinatore)
Umberto Carraro
, Presidente del Consiglio regionale del Veneto
Francois Rigaux
, Università di Lovanio, Presidente del Tribunale Permanente dei Popoli, Belgio
Mient Jan Faber
, Segretario generale del Consiglio interconfessionale per la pace, Olanda
Dieter Senghaas
, Germania

Concerto “Musiche per una professione di pace”, di Wolfango Dalla Vecchia, ore 20.30 Basilica di San Marco, Venezia

Aggiornato il

30/9/2009