A A+ A++

I percorsi di fuoriuscita delle donne dalla violenza maschile. Il lavoro di rete dei centri anti-violenza con i servizi sociali e il sistema sanitario

Martedì 6 novembre 2018, dalle ore 9.00 alle ore 13.00
Aula Magna di Palazzo del Bo, Università degli Studi di Padova via VIII Febbraio 2, Padova

Il convegno intende approfondire due ambiti di rilevante importanza per quanto riguarda il contrasto alla violenza maschile contro le donne, ossia il rapporto tra i centri anti-violenza e servizi sociali, e le procedure di intervento nei pronto soccorso in applicazione alle linee guida nazionali.

Partendo dal Piano strategico nazionale anti-violenza 2017-2020, il convegno propone un confronto con chi ha presieduto ai tavoli nazionali di concertazione e con esperti nazionali in ambito giuridico e sociale.

L'evento si inserisce all’interno del progetto "L’otto per tutte", finanziato dalla Regione del Veneto e con capofila il Comune di Padova, che prevede tra i partner il Centro di Ateneo per i diritti umani “Antonio Papisca” ed il Centro Veneto Progetti Donna, Belluno-Donna e Iside cooperativa sociale.

L'Ordine degli assistenti sociali della regione Veneto ha accreditato l'evento con 4 crediti formativi.

Per iscriversi è necessario compilare il form online.


Programma

Ore 9.00
Registrazione dei partecipanti

Ore 9.30
Saluti delle Autorità

Annalisa Oboe
Prorettrice alle Relazioni Culturali, Sociali e di Genere, Università degli Studi di Padova

Manuela Lanzarin
Assessora ai Servizi Sociali, Regione del Veneto

Marta Nalin
Assessora alle Politiche Sociali e Pari Opportunità, Comune di Padova

Ore 10.00
Inizio dei lavori - Modera Marco Mascia
Direttore, Centro di Ateneo per i Diritti Umani “Antonio Papisca”, Università degli Studi di Padova

Introduzione a cura dei Centri anti-violenza (Centro Veneto Progetti Donna, Iside coop., Belluno-DONNA)

Ore 10.20
Paola Degani, Centro di Ateneo per i Diritti Umani “Antonio Papisca”, Università degli Studi di Padova
La prospettiva diritti umani rispetto al contrasto della violenza maschile contro le donne: opportunità, vincoli e limiti dal punto di vista dei centri anti-violenza

Ore 10.40
Lella Palladino, Presidente D.i.Re, Donne in Rete contro la Violenza
Il ruolo dei centri anti-violenza in rapporto con i servizi socio-sanitari: quali sono le criticità

Ore 11.00
Paola Di Nicola, Giudice, Tribunale di Roma
I centri antiviolenza ed i servizi socio sanitari come supporto per una risposta giudiziaria priva di stereotipi di genere

Ore 11.20
Gianmario Gazzi, Presidente Consiglio Nazionale, Ordine Nazionale Assistenti Sociali
La cultura di genere nei servizi sociali e gli strumenti di contrasto alla violenza

Ore 11.40
Manuela Ulivi, Avvocata, Presidente Casa delle Donne Maltrattate di Milano, delegata D.i.Re al Gruppo di lavoro del Dpo sulle Linee guida ospedaliere
Sostegni sanitari e giudiziari e rispetto della volontà della donna

Ore 12.00
Ilenia Mezzocolli, Coordinamento Regionale Emergenza Urgenza, Regione del Veneto
Le procedure di riferimento nei Pronto Soccorso del Veneto nei casi di violenza

Ore 12.20
Dibattito

Ore 12.40
Conclusioni a cura dei Centri anti-violenza


Articoli:

Paola Degani e Patrizia Zantedeschi, Violenza contro le donne: formare per prevenire, Il Bo Live, 10 ottobre 2018

 


Aggiornato il

21/9/2018

regione del veneto
pace diritti umani