A A+ A++

Presentato alla Farnesina l’Annuario italiano dei diritti umani 2016, Roma 15 dicembre 2016

Giovedì 15 dicembre 2016 alle ore 15.00, presso il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Sala Aldo Moro, alla presenza di un folto pubblico, si è svolta la presentazione dell'Annuario italiano dei diritti umani 2016 (Padova University Press), curato dal Centro di Ateneo per i Diritti Umani dell'Università di Padova. L'evento è stato organizzato dal Comitato interministeriale per i diritti umani (CIDU) in collaborazione con il Centro patavino e la Cattedra UNESCO diritti umani, democrazia e pace della stessa università.

L’evento è stato introdotto dai saluti di Michele Baiano, Vice Segretario Generale della Farnesina che, nel sottolineare come i diritti umani siano messi in pericolo da numerosi conflitti, ha auspicato che la comunità internazionale si doti di strumenti cogenti per fare rispettare gli standard internazionali a tutela della dignità dell’individuo.

All’intervento del Ministro Baiano, ha fatto seguito una dichiarazione del Ministro Fabrizio Petri, Presidente del CIDU, sul Primo Piano d’Azione Nazionale su Impresa e Diritti Umani e sul III Piano d’Azione Nazionale su Donne Pace e Sicurezza.

L’evento è poi entrato nel vivo della presentazione dell’Annuario con interventi di Antonio Papisca, Professore emerito dell’Università di Padova e Direttore dell’Annuario italiano dei diritti umani; Andrea Cofelice, Paolo De Stefani, Pietro de Perini e Claudia Pividori del gruppo di ricerca e redazione dell’Annuario. Il professore Papisca, in particolare, ha posto l’attenzione sul tema della non-violenza come metodo politico.

A seguito di un intervento di Francesca Tardioli, Vice Direttore Generale e Direttore Centrale per gli Affari Politici della Farnesina, che ha presentato le principali aree di interesse e azione dell’Italia a difesa dei diritti umani in tutto il mondo, l’evento è proseguito con una tavola rotonda sul tema ‘Diritti umani e nonviolenza: dalla norma alla prassi. Testimonianze’. Nel corso della tavola rotonda, il prof. Marco Mascia, Direttore del Centro di Ateneo per i Diritti Umani dell’Università di Padova ha ripercorso le principali tappe verso la compiuta realizzazione dei Corpi civili di pace in Italia. Sono seguite le testimonianze di Martina Pignatti Morano, Presidente di Un ponte per e Coordinatrice del Tavolo Interventi Civili di Pace e di Nicola Lapenta, Responsabile del Servizio Civile Nazionale per l’Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII che hanno posto l’attenzione, rispettivamente, sul ruolo fondamentale dei difensori dei diritti umani e sulla necessità di un nuovo paradigma della sicurezza basato sulla nonviolenza e sulla sicurezza umana.

Il video completo della presentazione è disponibile sul sito di Radio Radicale.

regione del veneto
pace diritti umani