A A+ A++

Vent’anni d'infanzia. Retorica e diritti dei bambini dopo la Convenzione dell’89

Università di Padova, Palazzo Cesarotti, Aula Magna, 17 Novembre 2008

 

Sono passati ormai quasi due decenni dalla formale approvazione della Convenzione internazionale sui diritti dei bambini del 1989 da parte dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite. Nella fitta rete dei riferimenti sociali e normativi riguardanti i diritti dei bambini, la Crc rappresenta il testo più diffuso ed utilizzato a livello globale nel definire la retorica dei diritti umani associati alle generazioni più piccole.

Nel nostro Paese si è proceduto fin da subito ad analizzare le implicazioni giuridiche della ratifica dell’atto internazionale, mentre meno presenti sono stati gli approfondimenti sulla sua portata in campo sociale, economico e politico.

Sulla scorta di queste considerazioni, il Pubblico Tutore dei minori del Veneto, in collaborazione con l’Università degli studi di Padova (Centro diritti umani ed il Dipartimento di sociologia) promuove un seminario pubblico sul tema “Vent’anni di infanzia. Retorica e diritti dei bambini dopo la Convenzione dell’89”, che si terrà a Padova, presso l’aula magna del Dipartimento di sociologia, lunedì 17 novembre 2008, dalle ore 9.15 alle ore 13.30.

Il seminario intende proporre le riflessioni di alcuni ricercatori ed esperti che hanno vissuto e studiato le alterne vicende dell’affermazione e dell’implementazione della Convenzione sia a livello internazionale che nazionale.

In particolare, il programma dei lavori registra gli interventi di:

Valerio Belotti, Università di Padova, su “I bambini, i diritti e la vita quotidiana”, Nigel Cantwell, esperto internazionale di politiche per la tutela dell’infanzia, Eugeen Verhellen, Università di Ghent, già Direttore del Centro per i diritti dell’Infanzia, Ugo Cedrangolo, Human Rights Officer, Ufficio dell’Alto Commissario per i diritti umani delle Nazioni Unite, Ginevra, coordinati da Roberta Ruggiero, Università del Molise, sul tema “Attualità e sviluppi futuri della Crc a livello internazionale”.

La tavola rotonda, che caratterizza la seconda parte del programma, sarà diversamente dedicata al dibattito sull’implementazione della Convenzione Onu in Italia: coordinati da Antonio Papisca, Università di Padova, prenderanno la parola Laura Baldassarre, Responsabile Direzione Advocacy ed Educazione ai Diritti, UNICEF Italia, Roberto Marino, Capo del Dipartimento per le Politiche della Famiglia, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Arianna Saulini, Responsabile Advocacy e Monitoraggio,Save the Children Italia, Raffaele Tangorra, Direttore Generale del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali.

Indirizzi di saluto di Vincenzo Pace, Direttore del Dipartimento di Sociologia, conclusione dei lavori a cura di Lucio Strumendo, Pubblico Tutore dei minori del Veneto.

regione del veneto
pace diritti umani