A A+ A++

Organizzazione degli Stati Americani (OSA)

L'Organizzazione degli Stati Americani (OSA) è una organizzazione regionale panamericana istituita nel 1948 con l'adozione della Carta dell'OSA (entrata in vigore nel 1951) a Bogotà, in Colombia. L'OSA è il risultato di un processo di integrazione panamericana iniziato già nel 1889 con la Prima Conferenza Internazionale degli Stati Americani.

Gli Stati che hanno fondato l'OSA nel 1948 erano 21, oggi l'Organizzazione conta 35 Stati indipendenti delle Americhe e ha garantito lo status di osservatore a 63 stati e all'Unione Europea. La sede dell'Organizzazione è a Washington D.C. negli Stati Uniti.

I quattro pilastri principali dell'Organizzazione degli Stati americani sono democrazia, diritti umani, sicurezza e sviluppo. Essi si intrecciano tra loro attraverso il dialogo politico, l'inclusione, la cooperazione e gli strumenti giuridici e di follow-up istituiti nell'ambito dell'Organizzazione.

L'istituzione principale dell'OSA è rappresentata dall'Assemblea Generale (ogni rappresentanza nazionale ha un voto). Altre istituzioni sono il Consiglio permanente, il Consiglio inter-americano per lo sviluppo integrale, il Comitato giuridico interamericano e il Segretariato generale. L'attuale Segretario generale è il cileno José Miguel Insulza


Con la Convenzione americana sui diritti umani (Patto di San Josè di Costarica) del 1967 (entrato in vigore nel 1978, e ratificato ad oggi da 25 Stati, tra cui non figurano gli Stati Uniti d'America) e con i successivi protocolli alla Convenzione è stato istituito il sistema inter-americano di promozione e protezione dei diritti umani caratterizzato dalla creazione di una Commissione e di una Corte americana dei diritti umani. Altri documenti essenziali adottati dall'OSA in materia di diritti umani sono la Convenzione inter-americana sulla prevenzione, la punizione e l'eradicazione della violenza contro le donne del 1994 (Convenzione di Belèm do Parà), la Convenzione inter-americana per la prevenzione e la punizione della Tortura (1985) e la Convenzione inter-americana sulla sparizione forzata delle persone (1994) e la Convenzione inter-americana sul traffico internazionale di minori (1994).