La sede della Corte Penale Internazionale ne L'Aia, Paesi Bassi.
© Vincent van Zeijst/Vincent van Zeijst

Aggiornato il

20/2/2018

News correlate

Il Procuratore della Corte penale internazionale presta giuramento nel corso della cerimonia di impegno solenne

Corte Penale Internazionale: la Procuratrice Fatou Bensouda dà avvio all’esame preliminare per i casi nelle Filippine e in Venezuela

La Procuratrice della Corte Penale Internazionale (CPI) Fatou Bensouda, lo scorso 8 febbraio 2018, ha dato avvio all’esame preliminare relativo alla situazione nelle Filippine e in Venezuela. Entrambi i Paesi ...

Aggiornato il 16/02/2018

Corte penale internazionale: richiesta autorizzazione per indagine in Afghanistan e aperta indagine in Burundi

Il 3 novembre 2017 Fatou Bensouda, Procuratore della Corte penale internazionale, ha richiesto l'autorizzazione ad aprire le indagini per i crimini commessi durante il conflitto armato in Afghanistan. La Presidenza ...

Aggiornato il 13/11/2017
Una panoramica dell'aula vuota della Corte Penale Internazionale a L'Aia

Sudafrica, Burundi e Gambia verso l'addio alla Corte penale internazionale

Sudafrica, Burundi e Gambia sono prossimi a lasciare la Corte penale internazionale. I tre Stati, per ragioni diverse, hanno avviato l’iter istituzionale per recedere dallo Statuto di Roma, come previsto ...

Aggiornato il 30/10/2016
La sede della Corte Penale Internazionale ne L'Aia, Paesi Bassi.

Corte penale internazionale: concluso il primo procedimento per la distruzione di edifici storici e culturali

Lo scorso 27 settembre 2016, nel caso The Prosecutor v. Ahmad Al Faqi Al Mahdi, la Camera (VIII) della Corte penale internazionale ha ritenuto Al Mahdi colpevole di crimini di guerra per il suo ruolo nella distruzione ...

Aggiornato il 13/10/2016
Jean- Pierre Bemba Gombo durante il processo

ICC: Jean-Pierre Bemba Gombo condannato per crimini di guerra e contro l’umanità commessi nella Repubblica Centrafricana tra il 2002 e il 2003

Il giorno 21 giugno 2016 la III Camera della Corte Penale Internazionale (ICC) ha condannato Jean-Pierre Bemba Gombo a 18 anni di carcere per i crimini di guerra (omicidio, stupro, saccheggio) e per i crimini contro ...

Aggiornato il 27/06/2016
regione del veneto
pace diritti umani