A A+ A++
6/10/2016
Giornata internazionale delle bambine 2016

11 ottobre 2016: Giornata internazionale delle bambine

L’11 ottobre 2016 si celebrerà la Giornata internazionale delle bambine, istituita nel 2011 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite (risoluzione 66/170). Le celebrazioni di quest’anno si inseriscono nell’orizzonte dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile lanciati con l’Agenda 2030.

Negli ultimi quindici anni, nel quadro degli Obiettivi di sviluppo del Millennio (2000-2015), sono stati fatti dei progressi significativi nel migliorare le condizioni di vita delle bambine durante l’infanzia (salute, nutrizione, scolarizzazione primaria), ma sono ancora necessari sforzi per affrontare le sfide a cui vanno incontro le bambine durante l’adolescenza.

Tra quindici anni le bambine nate oggi saranno adolescenti, perciò le Nazioni Unite lanciando l’Agenda 2030 ritengono che questo sia il momento per considerare l’importanza sociale, politica ed economica dell’investimento nel rafforzamento della posizione delle ragazze adolescenti nel mondo, come prerequisito fondamentale per interrompere la trasmissione intergenerazionale della povertà, della violenza, dell’esclusione e della discriminazione di cui sono vittime.

Le agenzie delle Nazioni Unite, gli Stati membri e le organizzazioni di società civile sono chiamati ad impegnarsi nel mettere le ragazze adolescenti al centro degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile investendo nelle seguenti aree cruciali:

  • sviluppo dell’istruzione superiore e dell’accesso alle tecnologie per poter raggiungere differenti posizioni lavorative;

  • salute ed educazione sessuale;

  • promozione della tolleranza zero nei confronti della violenza sessuale, fisica e psicologica contro le giovani donne;

  • contrasto al fenomeno delle spose bambine e delle mutilazioni genitali femminili;

  • creazione di spazi per l’impegno civico e politico delle ragazze adolescenti e per lo sviluppo del loro talento e creatività;

  • promozione di una legislazione di genere che sia responsabile in tutte le aree di vita, con particolare attenzione alle ragazze disabili ed alle ragazze marginalizzate e vittime di tratta e sfruttamento sessuale.

L’impegno della comunità internazionale per la realizzazione del potenziale delle ragazze adolescenti, contribuisce a fare di esse le attrici chiave del miglioramento dell’eguaglianza di genere nei propri contesti nazionali e del raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.


regione del veneto
pace diritti umani