A A+ A++
22/9/2016
segnaletica di area priva di armi nucleari
© Campagna internazionale per la messa al bando delle armi nucleari/UN

26 settembre 2016: Giornata Internazionale per la completa eliminazione delle armi nucleari

Ogni 26 settembre si celebra la Giornata Internazionale per la completa eliminazione delle armi nucleari, istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 2013 con risoluzione A/RES/68/32.

L’Assemblea Generale ricorda come, a fronte del gran numero di testate nucleari presenti nel mondo (ad oggi 16.000) e a fronte delle crescenti tensioni internazionali, la Comunità Internazionale si possa perennemente considerare in uno stato di allerta rispetto ad una futura catastrofe nucleare, sia di natura accidentale che intenzionale. L’Assemblea Generale esorta quindi la Comunità Internazionale ad assumersi una responsabilità condivisa per la costruzione di mondo senza armi nucleari, sottolineando la necessità di stabilire un clima di fiducia reciproca che permetta di evitare qualsiasi passo falso che potrebbe degenerare in una guerra nucleare.

Nell'ambito della celebrazioni di questa giornata, il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-Moon ha ricordato come, nonostante la Comunità Internazionale abbia come obbiettivo di un mondo libero da armi nucleari, ad oggi sfortunatamente, vi sia ancora molto disaccordo tra gli Stati sui tempi e le modalità secondo cui completare il processo di disarmo nucleare. A questo proposito il Segretario Generale ha quindi fatto appello agli Stati membri affinché si impegnino costruttivamente al raggiungimento di un accordo a tale proposito.
Le risorse economiche attualmente impiegate per l’armamento nucleare, potrebbero essere convogliate nella realizzazione degli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.

regione del veneto
pace diritti umani