A A+ A++
7/8/2008 (Archivio storico)
Logo per il 25° Anniversario del Centro Diritti Umani dell'Università di Padova (1982-2007), che unisce il numero 25 con i riferimenti istituzionali.
© Centro Diritti Umani - Università di Padova

8 agosto 2008, appuntamento sul Monte Verena con il Centro diritti umani all’insegna di “The sad smoky mountains & skyscrapers – Tristi montagne e grattaceli fumanti”

Continua ad estendersi la rete di persone, gruppi, ed enti che venerdì 8 agosto 2008 saliranno sulle cime delle montagne e sui punti più alti delle città, per “accendere il cuore infranto delle montagne e degli uomini” in occasione dell’apertura dei Giochi Olimpici di Pechino.

Il Gruppo HRA (Human Rights Artists) guidato da Alberto Peruffo è in viaggio per Parigi, città sede dell’Unesco e simbolicamente scelta per una iniziativa pacifica e silenziosa, mentre continuano a giungere nuove adesioni nel sito internet di coordinamento dell’iniziativa “sad smoky mountains & skycrapers”. Oltre alle principali città europee e internazionali e alle innumerevoli vette, accensioni sono previste anche nel Gran Teton, la montagna più alta degli Stati Uniti.

Ad Assisi è in programma un seminario sui diritti umani in Tibet e, più in generale, in Cina, con particolare riferimento alla libertà religiosa. Alle 14.00 suoneranno le campane delle laudi e sarà issata la bandiera del Tibet.

Rainews 24 ha dedicato una sezione del proprio sito internet al tema dei diritti umani e della libertà di informazione in occasione dei giochi olimpici, proponendo servizi e approfondimenti specifici, nonché il volume “Doppi Giochi. Pechino 2008. Le altre Olimpiadi. Contro la censura. Per i Diritti Umani”, di Roberto Reale, vice-direttore di Rainews 24 e segretario generale di Information Safety and Freedom (ISF). Il volume, stampato nel maggio 2008, è un contributo di ISF alla conoscenza delle condizioni dei giornalisti e alla battaglia per l’affermazione della libertà di espressione nella Repubblica Popolare Cinese

-

Nel sito internet di Amnesty International – Italia è disponibile il rapporto "Conto alla rovescia verso le Olimpiadi: le promesse mancate", in cui viene valutato il comportamento delle autorità cinesi in quattro aree strettamente collegate ai valori fondamentali dell'Olimpismo: la persecuzione degli attivisti per i diritti umani, la detenzione senza processo, la censura e la pena di morte. Secondo Amnesty International, gli attivisti e i giornalisti locali che si occupano di diritti umani rischieranno in modo particolare di subire persecuzioni durante lo svolgimento dei Giochi. L'attivista e scrittoreHu Jia continua a scontare una condanna per "incitamento alla sovversione", per aver scritto articoli e rilasciato interviste alla stampa estera sui diritti umani.

-

Anche Human Rights Watch pubblica nel proprio sito internet uno speciale apprfondimento, con particolare attenzione alle persone incarcerate, news e una guida rivolta ai giornalisti.

-

La Tavola della Pace, in un appello invita ad appenderealla finestra la bandiera dei diritti umani lasciandola ben visibile fino al 10 dicembre 2008, 60° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

-

Segnaliamo inoltre il sito internet dell’agenzia di stampa Asia News, che propone puntuali aggiornamenti e il sito Chinese Human Rights Defenders.

-

L’appuntamento con il Centro Diritti Umani è previsto per le ore 10.00 presso il Rifugio Verenetta (mt. 1650)  dal quale si salirà a piedi fino al Monte Verena (mt. 2015) con facile percorso. Il rito dell’accensione avverrà alle ore 13.00. Se il tempo ci sarà benevolo, potremo vedere il cuore rosso acceso anche sulle altre cime dell’Altopiano e oltre.

-

Il comunicato di adesione del Centro Diritti Umani e il volantino dell’iniziativa

-

Per informazioni e adesioni rivolgersi a :
Centro Diritti Umani – Università di Padova
Tel: 049 827 1813 – 1817
info@centrodirittiumani.unipd.it

regione del veneto
pace diritti umani