A A+ A++
3/7/2010
Logo del progetto AGIRE coordinato da Save the Children Italia ONLUS e ospitato dal Centro Diritti Umani dell'Università di Padova (2010)

AGIRE. Austria, Grecia, Italia e Romania. Agire per potenziare la partnership tra soggetti pubblici e privati nell’identificazione e supporto ai minori vittime e a rischio di tratta in Europa.

Il Centro diritti umani nell'ambito del Progetto AGIRE, finanziato dalla Commissione europea e coordinato da Save the Children Italia ONLUS, ospita un seminario formativo sulla tratta dei minori dal 5 all'8 luglio 2010 rivolto ai soggetti operativamente coinvolti nella prevenzione e nel contrasto della tratta nonché nella protezione delle vittime

Il Progetto AGIRE è volto specificamente a rafforzare la collaborazione fra attori pubblici e privati nell’identificazione e supporto dei minori vittime o a rischio di tratta e grave sfruttamento in Europa, in particolare nei paesi partner, Austria, Grecia, Italia e Romania, attraverso lo sviluppo di una metodologia basata sui diritti dei minori e la  realizzazione di attività di formazione multi-agenzia.

In Italia, i partner del progetto sono il Dipartimento per le Pari Opportunità, il Centro interdipartimentale di ricerca e servizi sui diritti della persona e dei popoli dell'Università di Padova e il Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato.

Nell’ambito del Progetto è stata realizzata una ricerca  finalizzata alla conoscenza dei principali profili dei minori vittime di tratta e grave sfruttamento, seguita dall’elaborazione di indicatori che possono trovare utilizzazione nella fase della tempestiva identificazione delle vittime. Inoltre, sono state messe a punto procedure operative per l’identificazione e il supporto a questi minori anche con il coinvolgimento di una serie di soggetti che operano sul territorio.

L’obiettivo principale del seminario formativo è quello di rafforzare la capacità dei soggetti pubblici e privati di identificare i minori vittime o a rischio di tratta e grave sfruttamento e di supportarli attraverso procedure di presa in carico e assistenza da parte dei servizi presenti sul territorio.

Attraverso un manuale specifico di formazione, i partecipanti riceveranno informazioni di carattere generale sulla tratta e sulle misure di protezione per le vittime in Italia. Durante gli incontri verranno utilizzati anche una serie di strumenti di carattere metodologico di ausilio rispetto alla formulazione di una prima valutazione circa la possibilità di trovarsi dinanzi ad una vittima di tratta o di grave sfruttamento e alle procedure da seguire per assicurare una prima presa in carico e assistenza nel pieno rispetto dei diritti del minore.

regione del veneto
pace diritti umani