Warning: getimagesize(/home/clients/a51439e4dd0dc8a84d74943515041bad/web/public/pics/Poster_Generale_2.pdf): failed to open stream: No such file or directory in /home/clients/a51439e4dd0dc8a84d74943515041bad/data/finnOverwrite/helpers/screwdriver.php on line 332
Centro di Ateneo per i Diritti Umani - Università di Padova | News :: Cattedra UNESCO SSIM: “Parliamone in piazza”, dialoghi con la cittadinanza su immigrazione e diversità
A A+ A++
12/5/2019
Cattedra UNESCO sull'Inclusione Sociale e Spaziale dei Migranti Internazionali – politiche e pratiche urbane, "Parliamone in piazza", ciclo di incontri 2019

Cattedra UNESCO SSIM: “Parliamone in piazza”, dialoghi con la cittadinanza su immigrazione e diversità

La Cattedra Unesco sull’Inclusione Sociale e Spaziale dei Migranti Internazionali – politiche e pratiche urbane (SSIM) dell’Università IUAV di Venezia organizza “Parliamone in piazza”, un ciclo di incontri per promuovere il dialogo con la cittadinanza sul tema della diversità nelle città del Veneto.
Racconti di italiani e di stranieri che ogni giorno frequentano la stessa scuola, si incrociano per strada, nei locali, nelle piazze. Un corteo di studenti in cui si raccontano storie, si canta, si mettono in scena culture e popoli diversi.
“Parliamone in piazza” prova a far fronte a una percezione e a un racconto distorti rispetto a un fenomeno —l’immigrazione— di cui si conoscono spesso male i contorni.

La Cattedra UNESCO SSIIM è un centro di ricerca istituito nel 2008 presso l’Università Iuav di Venezia con l’obiettivo di studiare le pratiche e le politiche locali che favoriscono o frenano l’inclusione dei residenti stranieri nelle città, tanto nel Nord quanto nel Sud del mondo.
Spazio e politiche urbane sono al centro del lavoro di ricerca della SSIIM. Da un lato si focalizza l’attenzione sulla dialettica tra società e spazio nella vita quotidiana delle città caratterizzate da crescenti differenze (etniche, religiose, culturali, linguistiche etc): pratiche d’uso e rappresentazioni spaziali; forme di appropriazione, ri-appropriazione e rivendicazione dello spazio; pluralità dei sensi del luogo. Dall’altro lo sguardo è rivolto a come le politiche e la politica possano avere effetti tangibili sul diritto alla città da parte di tutti coloro che vi abitano.

Il programma degli incontri è disponibile al link sottostante.