A A+ A++
2/9/2012
Veduta aerea del quartiere generale delle Nazioni Unite, affacciato sul fiume Hudson, New York (USA)
© UN Photo/Lois Conner

Concorso Nazioni Unite (YPP) per cittadini italiani: scade il 12 settembre il termine per la presentazione delle candidature

Si chiudono il 12 settembre 2012 i termini utili per la presentazione delle domande di partecipazione allo Young Professionals Programme Recruitment Examination (YPP), il concorso organizzato dalle Nazioni Unite che offre un’importante occasione ai cittadini italiani di accedere ai gradi iniziali della carriera onusiana.

Le domande di partecipazione possono essere inoltrate esclusivamente on-line accedendo e registrandosi al portale http://careers.un.org.

Tra i sei gruppi occupazionali oggetto della selezione, le categorie “Affari politici” e “Affari sociali” sono le maggiormente indicate per laureati con una formazione specifica in materia di Relazioni internazionali, diritto internazionale dei diritti umani, scienza politica. Maggiori informazioni riguardo alle competenze richieste in ciascuna delle due categoria sono disponibili nei file allegati a fondo pagina.

La preselezione avviene sulla base di titoli, compresa la conoscenza linguistica, e darà luogo a 40 preselezionati per ciascun gruppo occupazionale. Questi ultimi accedono alla fase scritta dell'esame che si svolgerà simultaneamente su scala mondiale il 5 dicembre 2012.

La prova d'esame, da svolgersi in lingua inglese o francese, si compone di due parti:

- La parte scritta, di 4 ore e 30 minuti, consiste nella redazione di in un "general paper" (summary and questions) e di un "specialized paper" (essay and questions);
- La parte orale consiste in una "interview", e talvolta in una presentazione nella job family prescelta in vidoe-conferenza o attraverso skype.

Il Concorso nazionale è aperto sia a neo-laureati che a giovani professionisti. Il limite di età per prendervi parte è di 32 anni al 31 dicembre 2012 (data di nascita pari o successiva al 1 gennaio 1980). Il numero dei candidati che saranno assunti non è preventivamente definito.