A A+ A++
7/10/2014
Ritratto di una scolara pachistana. Una bambina fa i suoi compiti, Karachi, Pakistan.
© UN Photo/John Isaac

Consiglio d'Europa: Combattere gli stereotipi di genere all'interno e attraverso l'educazione

Il 9 e 10 ottobre 2014, a Helsinki, si terrà la Conferenza dal titolo “Combating gender stereotypes in and through Education” (Combattere gli stereotipi di genere all’interno e attraverso l’educazione).

Organizzato dal Consiglio d’Europa, dal Network of National Focal Points on Gender Equality, in collaborazione con il Ministero dell’educazione e della cultura finlandese, l’evento vuole celebrare l’educazione come lo strumento chiave e prioritario per l’abbattimento degli stereotipi relativi alla differenza di genere. In linea con la più ampia Strategia sull’eguaglianza di genere promossa dal CoE, la promozione della parità di genere all’interno dei sistemi educativi è un pre-requisito fondamentale per il raggiungimento dell’eguaglianza de facto tra donne e uomini in tutte le sfere della vita e all’interno della società.

La Conferenza ha quindi lo scopo di:

  • accrescere, tra i funzionari governativi e i professionisti del settore dell'educazione, la consapevolezza della persistente ineguaglianza di genere nel mondo dell’educazione, migliorando la conoscenza sugli effetti che la stessa produce sulle bambine e sui bambini nel presente e per il futuro
  • presentare le conclusioni del primo report di monitoraggio prodotto dal Consiglio dei Ministri sulla Raccomandazione relativa al gender mainstreaming nell’educazione
  • condividere le buone pratiche per la promozione di un’ educazione che sia libera dagli stereotipi di genere, nonchè identificare le modalità di realizzazione delle misure utili al conseguimento dell’obiettivo delineato
  • facilitare la partnership e il networking tra gli attori interessati (ufficiali di Governo, dirigenti scolastici, insegnanti, società civile)
  • sostenere gli Stati membri del CoE nell’implementazione degli standard esistenti, inclusa la Raccomandazione del Consiglio dei Ministri sul gender mainstreaming nell’educazione

Per ulteriori informazioni si rimanda al link nel box sottostante.

regione del veneto
pace diritti umani