A A+ A++
26/1/2018
Primo piano di Michele Nicoletti, neo-eletto Presidente all'Assemblea Parlamentare del Consiglio d'Europa
© Council of Europe

Consiglio d'Europa: Michele Nicoletti eletto Presidente dell'Assemblea parlamentare

Il 22 gennaio 2018, il parlamentare italiano Michele Nicoletti è stato eletto Presidente dell'Assemblea Parlamentare del Consiglio d'Europa (PACE). Nicoletti succede al presidente uscente Stella Kyriakides (Cipro) ed è il trentunesimo Presidente dell'Assemblea, nonché il secondo di nazionalità italiana dal 1949.

Proveniente dal gruppo SOC (Socialist Group Parliamentary Assembly Council of Europe), Michele Nicoletti ha ricoperto il ruolo di docente universitario presso l'Università di Padova dal 1991 al 2001 ed è tutt'ora impegnato presso la Facoltà di Lettere e Filosofia & School of International Studies dell'Università di Trento.

Nel suo discorso inaugurale, il Presidente Nicoletti ha rimarcato l’unicità del Consiglio d'Europa quale istituzione europea che riunisce 47 differenti Stati attorno ai valori dei diritti umani, della democrazia, dello stato di diritto e del riconoscimento della Corte Europea dei Diritti Umani (CEDU). Inoltre ha ribadito l’urgenza di far fronte a quelle che sono le sfide attuali, tra cui terrorismo, migrazione, povertà, razzismo e xenofobia, e soprattutto di condurre una lotta senza sosta contro la corruzione politica dilagante.

La PACE riunisce 324 membri provenienti dai parlamenti dei 47 stati del CoE. Pur contenendo numerose voci, e riflettendo opinioni politiche dei diversi paesi, la sua missione è quella di affermare il valore dei diritti umani, della democrazia e dello stato di diritto che sono “patrimonio comune” dei popoli d’Europa.


regione del veneto
pace diritti umani