A A+ A++
24/4/2018
Primo piano di Michele Nicoletti, neo-eletto Presidente all'Assemblea Parlamentare del Consiglio d'Europa
© Council of Europe

Consiglio d'Europa: l’Assemblea Parlamentare deve rispondere alle aspettative su pace, sicurezza e lotta alla corruzione

Michele Nicoletti, presidente dell’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa (PACE), in occasione del discorso di apertura della sessione primaverile della PACE Strasburgo ha ricordato con decisione il ruolo del Consiglio d’Europa e le aspettative della società civile su temi quali sicurezza, pace e lotta alla corruzione.

“La nostra Assemblea non è un campo di battaglia in cui si affrontano interessi nazionali. È al contrario un foro di dialogo politico per costruire ponti tra popoli e governi, nel cui ambito i parlamentari di tutta Europa difendono il bene comune, ossia i valori fondamentali dei diritti umani, della democrazia e dello Stato di diritto in quanto mezzi concreti per prevenire i conflitti e mantenere la pace sul continente”

“I padri fondatori del Consiglio d’Europa hanno preso la decisione veramente lungimirante di istituire la nostra Organizzazione in quanto meccanismo multilaterale internazionale per prevenire le guerre sul continente europeo e consentire ai suoi popoli di vivere insieme e cooperare pacificamente. Hanno trovato il coraggio di mettere da parte i disaccordi e le differenze (...) e di gettare le basi per la creazione di una Casa comune europea fondata sulla protezione dei diritti umani secondo una norma uniforme per tutti, in cui il pluralismo e la libertà politica proteggano dal totalitarismo e dall’avanzata del populismo”

Non possiamo accettare l’idea che l’uso della forza sia l’unico strumento per risolvere i problemi. Per affrontare il crescente numero di situazioni critiche, abbiamo la responsabilità di ideare nuove soluzioni pacifiche. I cittadini, le ONG e i governi di tutta Europa ci guardano. Si aspettano dalla nostra Assemblea non solo parole di condanna nei confronti della violenza, o di rassegnazione alla Realpolitik, ma parole di saggezza e speranza.”

L’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa riunisce 324 membri provenienti dai parlamenti dei 47 stati del CoE. Pur contenendo numerose voci, e riflettendo opinioni politiche dei diversi paesi, la sua missione è quella di affermare il valore dei diritti umani, della democrazia e dello stato di diritto che sono “patrimonio comune” dei popoli d’Europa.

regione del veneto
pace diritti umani