A A+ A++
30/1/2019
Raffaele Sabato, sesto giudice italiano presso la Corte europea dei diritti umani

Corte europea dei diritti umani: Raffaele Sabato è il nuovo giudice italiano

L’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa, in occasione della sessione invernale tenutasi dal 21 al 25 gennaio 2019, ha eletto Raffaele Sabato come nuovo giudice italiano presso la Corte europea dei diritti umani. La votazione è avvenuta nella seduta del 22 gennaio con 107 voti su 193, superando al primo turno di votazione il quorum di 97 voti.

Sabato è entrato in magistratura nel 1991, assumendo le funzioni di giudice presso il Tribunale di Napoli. Per oltre venti anni ha svolto funzioni di giudice di merito nel settore civile e penale ed è attualmente Consigliere della Corte di Cassazione; è inoltre formatore giudiziario a livello interno e internazionale, è stato membro del Consiglio Direttivo della Scuola Superiore della Magistratura dal 2012 al 2015 ed è attualmente membro del Consiglio consultivo dei giudici europei del Consiglio d’Europa.

Raffaele Sabato è il sesto giudice italiano alla Corte di Strasburgo. Prima di lui l’incarico è stato ricoperto da: Giorgio Balladore Pallieri (1959-1980), Carlo Russo (1981-1998), Benedetto Conforti (1998-2001), Vladimiro Zagrebelsky (2001-2010) e Guido Raimondi (2010-2019).

Sabato inizierà il proprio mandato il 4 maggio 2019, succedendo all’attuale giudice nonché Presidente della Corte europea dei diritti umani Guido Raimondi.

regione del veneto
pace diritti umani