A A+ A++
8/7/2017
Logo dell’associazione nazionale D.i.Re, Donne in Rete contro la violenza, nata nel 2008 dopo il lungo lavoro della “Rete dei Centri antiviolenza e delle Case delle donne”, che operava nel settore dal 1991.

Donne in Rete contro la violenza: "Effetti del Trauma", corso per le operatrici e volontarie dei centri antiviolenza D.i.Re

Il 7 e 8 luglio il Centro di Ateneo per i Diritti Umani, in collaborazione con il Centro Veneto Progetti Donna, ha ospitato il workshop "Effetti del Trauma" rivolto alle operatrici e volontarie che operano presso i Centri antiviolenza aderenti alla rete D.i.Re.

Per il secondo anno il progetto “Sostegno ai Centri Antiviolenza”, realizzato da D.i.Re grazie al contributo di Conad, ha organizzato degli incontri formativi per rispondere alle esigenze e bisogni espressi dai Centri antiviolenza. Per favorire la partecipazione, gli incontri sono stati organizzati in diverse città del territorio nazionale. A Padova si è svolto l'incontro su uno dei temi di maggiore interesse evidenziato dai sondaggi, "Effetti del Trauma".

L'obiettivo del corso è stato quello di fornire alle operatrici e volotarie le conoscenze sugli effetti del trauma prodotto dalla violenza nei confronti delle donne e gli strumenti utili per migliorare gli interventi e il lavoro di accoglienza. Inoltre l'incontro ha permesso alle partecipanti di avere un confronto sulle pratiche dei Centri antiviolenza.

Ad aprire il corso di formazione, i saluti della Prof.ssa Paola Degani, docente di Politiche pubbliche e diritti umani e Women's Human Rights nell'Università di Padova.

Durante le due giornate, attraverso lezioni frontali, casi studio, laboratori di gruppo e la conduzione di Simona Scalzi e Francesca Scardi, sono stati affrontati i seguenti contenuti:

  • Violenza alle donne e trauma;
  • Effetti provocati dalle violenza contro le donne;
  • Possibili effetti dovuti al trauma da violenza contro donne nella costruzione dei percorsi di uscita dalla violenza;
  • I vissuti delle donne che subiscono violenza;
  • I vissuti delle operatrici e strumenti utili nella relazione con la donna;
  • L'esperienza di Cerchi d'Acqua: integrazione di percorsi di accoglienza con i percorsi psicologici.
regione del veneto
pace diritti umani