A A+ A++
15/5/2015
Comune di Salzano (VE)
© Istituto regionale Ville Venete- Regione del Veneto

Il Consiglio Comunale di Salzano conferisce la Cittadinanza plurale e inclusiva ai minori stranieri residenti nel territorio comunale

Con deliberazione del 31 marzo 2015, n.9, il Consiglio Comunale di Salzano (VE) ha approvato l’ordine del giorno “Più diritti per i cittadini di Salzano”, con il quale si intende promuovere il conferimento della cittadinanza plurale e inclusiva ai minori stranieri stabilmente residenti nel territorio comunale.

Con questo ordine del giorno, il Comune di Salzano “vuole dimostrare il proprio impegno a favore di quei cittadini che si trovano in situazioni sempre più numerose nella comunità, così come nella società in generale, nell’ottica delle Pari Opportunità e di una politica di accoglienza e integrazione sociale”. Nello specifico, il Comune di Salzano si impegna da un lato a sostenere le iniziative legate al tema delle relazioni interculturali e della partecipazione attiva di tutti i bambini alla vita sociale della comunità e dall’altro a rilasciare, alle coppie che ne facciano richiesta, una “Attestazione di famiglia anagrafica basata su vincoli di matrimonio o parentela o affinità o adozioni o tutela o vincoli affettivi”, comparandole a nucleo famigliare nel caso della richiesta di fruizione di servizi comunali.

In applicazione di quanto stabilito dalla suddetta deliberazione, l’Amministrazione comunale promuove nella giornata di giovedì 4 giugno 2015 un evento aperto al pubblico, in particolare alle scuole e alle associazioni del territorio, durante il quale sarà consegnato un attestato di cittadinanza plurale e inclusiva ai giovani di origine straniera per sottolineare in modo simbolico la loro sostanziale (anche se non formale) appartenenza alla comunità italiana.

Programma

ore 11.00 arrivo alunni presso palazzetto dello Sport “PalaPiemme”

ore 11.15 saluti e introduzione da parte del Sindaco e Dirigente Scolastico

ore 11.30 intervento degli ospiti

ore 12.15 consegna attestati di cittadinanza plurale ed inclusiva

ore 12.30 saluti conclusivi Assessore alle Politiche Giovanili e Relazioni interculturali

regione del veneto
pace diritti umani