A A+ A++
17/1/2017
Sigillo dell'Università degli Studi di Padova
© UNIPD

Il prof. Paulo Pinto de Albuquerque, Giudice della Corte Europea dei Diritti Umani, parteciperà al Convegno "Strumenti tecnologici e lavoro: il potere di controllo e la tutela della privacy nel dialogo tra diritto interno ed europeo", Università di Padova, 3 febbraio 2017

Il 3 febbraio 2017, la Scuola Superiore della Magistratura in collaborazione con l’Università degli Studi di Padova organizza un convegno dal titolo “Strumenti tecnologici e lavoro: il potere di controllo e la tutela della privacy nel dialogo tra diritto interno ed europeo”.

Il convegno, che avrà luogo a Padova presso l’Aula Nievo del Palazzo del Bo, dalle ore 8.45 alle 13.00, sarà coordinato dalla Dott.ssa Lucia Martinez, Giudice della Prima Sezione Civile del Tribunale di Padova e Coordinatrice per la Formazione Decentrata.

Dopo i saluti della Prof.ssa Maria Giovanna Mattarolo del Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali dell'Università di Padova e del Prof. Marco Mascia, Direttore del Centro di Ateneo per i Diritti Umani, il Prof. Paulo Pinto de Albuquerque dell'Università Cattolica di Lisbona e Giudice della Corte Europea dei Diritti Umani terrà la relazione di apertura sul tema “Controllo e Privacy nella giurisprudenza della Corte Europea dei Diritti Umani”. Seguirà la relazione del Dott. Mauro Dallacasa, Coordinatore della Sezione Lavoro del Tribunale di Padova sul tema “Il controllo delle attività informatiche e telematiche del lavoratore.

Le tematiche saranno poi discusse e approfondite grazie agli interventi programmati di docenti dell'Università di Padova: “Potere di controllo e strumenti di lavoro nel nuovo art. 4 St. lav.” del Prof. Marco Tremolada; “I controlli sul lavoratore nell’era di Internet” della Prof.ssa Adriana Topo; “I controlli difensivi” della Prof.ssa Barbara de Mozzi; “I nuovi limiti del controllo a distanza sull’attività dei lavoratori tra Statuto dei lavoratori riformato, Codice Privacy e Regolamento 679/2016/UE” del Prof. Andrea Sitzia; “Controlli a distanza, social network e diritti umani fondamentali” del Prof. Paolo De Stefani.

Le conclusioni saranno a cura del Dott. Luigi Perina, Presidente della Sezione Lavoro del Tribunale di Venezia.

L’iniziativa è stata accreditata ai fini della formazione continua obbligatoria dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Padova Saranno riconosciuti 3 crediti formativi. L’iscrizione per gli Avvocati di Padova avverrà tramite il sistema “FORMASFERA”. Gli Avvocati di altri Fori sono pregati di iscriversi all’indirizzo e-mail andrea.sitzia@unipd.it.
Ai partecipanti non Avvocati sarà dato un attestato di partecipazione.

È possibile consultare il programma dettagliato del convegno ai link nel box sottostante.

regione del veneto
pace diritti umani