A A+ A++
3/5/2015
Bandiere dell'Unione Europea davanti al palazzo della Commissione europea a Bruxelles.
© wikimedia/Sébastien Bertrand

Incontro annuale tra la Commissione dell'Unione Africana e la Commissione europea

Il 22 aprile si è tenuto il settimo incontro college-to-college (C2C meeting) tra la Commissione dell’Unione Africana e la Commissione Europea.

Lo scopo di tali incontri annuali è quello di fornire una guida politica regolare per il partenariato UA-UE, radunando attorno allo stesso tavolo i vertici delle due Commissioni.
Gli obiettivi dell'incontro annuale erano i seguenti:

- valutare sfide e prospettive per la cooperazione tra le due Commissioni;
- fare una valutazione sull’implementazione degli obblighi presi dalle due Commissioni su questioni congiunte;
- identificare le sfide emergenti e costruire un consenso sulle potenziali soluzioni;
- condividere le buone prassi nel processo decisionale e nel funzionamento delle due Commissioni;
- discutere su come implementare al meglio la strategia comune AU-EU e la road map;
- identificare con chiarezza le attività e le azioni per il 2015 e per gli anni successivi;
- valutare come consolidare la cooperazione politica, economica, sociale, tecnica e amministrativa tra le due Commissioni.

La dichiarazione adottata a conclusione dell’incontro ha riguardato gli accordi di partenariato nelle 5 aree prioritarie della strategia congiunta (2014-2017): pace e sicurezza; democrazia, buon governo e diritti umani; sviluppo umano; sviluppo e crescita sostenibili e inclusivi e integrazione continentale; questioni globali ed emergenti.

L’ottavo incontro si terrà probabilmente ad Addis Abeba nel 2016.

regione del veneto
pace diritti umani