A A+ A++
24/11/2004 (Archivio storico)

JOB&Orienta 2004 - Verona 25-27 novembre

Dal 25 al 27 novembre 2004, presso la Fiera di Verona, torna JOB&Orienta, la mostra-convegno nazionale dedicata alla scuola, all’orientamento, alla formazione, al lavoro.

-

La manifestazione offre, accanto a un intenso calendario culturale, ricco di incontri, dibattiti e workshop, un’ampia rassegna espositiva suddivisa in due aree di interesse (mondo della scuola e mondo del lavoro) per conoscere i migliori prodotti e servizi del settore.

-

Dopo il grande successo della scorsa edizione, che ha visto oltre 30.000 visitatori, più di 300 espositori, oltre 40 realtà universitarie presenti, e più di 40 appuntamenti culturali, quest’anno “JOB&Orienta” ha come tema: “Persona, società impresa: per una cittadinanza attiva”.

-

Nella giornata di apertura di giovedì 25 novembre la Direzione Relazioni Internazionali della Regione Veneto promuove il Convegno “Educazione ai diritti: una scelta irrinunciabile”, un appuntamento a cura di Regione Veneto, Giunta Regionale, Assessorato alle Relazioni Internazionali, ai Diritti Umani e alla Cooperazione allo Sviluppo.

-

Il convegno si terrà dalle ore 11.00 alle ore 13.00 nella sala Rossini.

-

Interverranno:
- Marialuisa Coppola, Assessore alle Relazioni Internazionali e ai Diritti Umani della Regione del Veneto
- Franco Bosello, Comitato Italiano per l’Unicef
- Michele Di Cintio, M.I.U.R. - Direzione Generale del Veneto
- Simonetta Fichelli, M.I.U.R - Direzione Generale per la Formazione e l’Aggiornamento del Personale della Scuola

-

L'Assessorato alle Relazioni Internazionali e ai Diritti Umani sarà presente a Job&Orienta con un proprio stand informativo. Nello stand sarà proposta, nell'arco di tutte e tre le giornate della manifestazione, una rappresentazione teatrale dal titolo "Invisibile - uno spettacolo sul diritto e il dovere di essere umani ..." di Francesco Grosso.
-
Lo spettacolo, rivolto agli studenti delle classi medie, mette in scena una vita in tutte le sue fasi di evoluzione. Un’esistenza che ha potuto godere sin dall’inizio di alcuni diritti fondamentali: il diritto alla vita, alla sopravvivenza, al nome, alla famiglia. E ancora, del diritto all’informazione, alla sicurezza, alla salute… insomma di tutti quei diritti la cui negazione altro non causerebbe che la negazione dell’essere umano in quanto tale, rendendolo così “Invisibile”. Il testo è ricco di spunti, di dati e riflessioni che sono parte integrante e viva di una storia privata del puro elemento nozionistico e presentata invece come un’esperienze di vita vissuta e raccontata dal narratore.

-

Sito internet Job&Orienta:
- http://fair.veronafiere.it/joborienta/index.html

-


Aggiornato il

16/7/2009