A A+ A++
11/6/2015
sfondo bianco, in alto simbolo della Repubblica italiana, al centro scritta blu "Autorità Garante per l'infanzia e l'adolescenza"
© Autorità Garante per l'infanzia e l'adolescenza/Autorità Garante per l'infanzia e l'adolescenza

L'Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza presenta in Parlamento la quarta relazione annuale, 22 giugno 2015

Il 22 giugno 2015 alle ore 11:00 il garante per l’infanzia e l’adolescenza Vincenzo Spadafora presenterà al Parlamento italiano (Sala Koch - Palazzo Madama) la quarta relazione annuale sul lavoro dell’Authority.

Si tratta di un appuntamento importante per fare il punto con le istituzioni e con le tante associazioni che quotidianamente insieme a lui si impegnano nella tutela dei diritti dei bambini e dei ragazzi nel nostro Paese. In occasione di tale evento interverrà, tra gli altri partecipanti, il Presidente del Senato, Pietro Grasso.

L'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza è un organo monocratico istituito nel 2011 con il compito di promuovere l’attuazione delle misure previste dalla Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (1989) e da altri strumenti internazionali finalizzati alla promozione e alla tutela dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza.
I compiti dell’Autorità garante si possono sintetizzare nei cinque pilastri: 1) ascolto e partecipazione attiva dei bambini e degli adolescenti; 2) consultazione e collaborazioni con le associazioni, le ONG e tutti gli altri soggetti privati operanti nel settore; 3) promozione e sensibilizzazione; 4) formulazione di proposte e pareri sulle leggi e le politiche che riguardano i bambini e gli adolescenti; 5) segnalazioni di particolari situazioni, violazioni o rischi di violazione dei diritti dei bambini e degli adolescenti.

Per maggiori approfondimenti vedere i link nel box sottostante.

regione del veneto
pace diritti umani