A A+ A++
3/11/2017
Leymah Gbowee
© wikimedia commons

L'Università di Padova ospita Leymah Gbowee, premio Nobel per la Pace, 16 novembre 2017

L'Università di Padova è onorata di affidare a Leymah Gbowee, avvocata per i diritti delle donne in Africa e premio Nobel per la Pace 2011, la prima Padova Nobel Lecture di “Universa”, il palinsesto annuale su temi di interesse culturale e sociale.

L’iniziativa si svolgerà giovedì 16 novembre 2017 in Aula Magna del Palazzo Bo, alle ore 15.00. Il programma prevede gli interventi introduttivi di Rosario Rizzuto, Rettore dell’Università di Padova e Annalisa Oboe, Pro-rettrice alle relazioni culturali, sociali e di genere. Dopo la Nobel Lecture di Leymah Gbowee, seguirà una tavola rotonda con Maria Cristina Lavagnolo, Sara Pennicino e Piergiorgio Sonato.

Nella mattina di giovedì Leymah Gbowee sarà ospite del Centro di Ateneo per i Diritti Umani "Antonio Papisca” per un incontro con docenti e dottorandi del Joint Ph.D Programme in “Human Rights, Society, and Multi-level Governance”. Con i giovani ricercatori Leymah Gbowee dialogherà sui temi dei diritti umani e della pace.

Leymah Gbowee è un'attivista liberiana e avvocata per i diritti delle donne nel suo paese e in Africa, è stata insignita del premio Nobel per la Pace 2011, con la seguente motivazione: "per la battaglia nonviolenta a favore della sicurezza delle donne e del loro diritto alla piena partecipazione nell'opera di costruzione della pace". Giovane madre e compagna di un uomo violento, Leymah Gbowee è riuscita a rifiutare la violenza privata che lei stessa subiva e a trasformare la sua amarezza in azione, incoraggiando le donne a creare una forza irresistibile. Ha fondato nel 2003 la Liberian Mass Action for Peace, un movimento non violento di donne cristiane e musulmane che contribuì a segnare la fine della guerra civile in Liberia.

Sarà possibile seguire l’evento in diretta streaming sui canali Youtube e Facebook dell'Università di Padova.

 

 

 

 

 

 

regione del veneto
pace diritti umani