A A+ A++
13/10/2013
Due donne, una vecchia ed una giovane
© UNESCO/Sayyed Nayyer Reza

L’appello di Impact Leadership 21: un maggior numero di donne ai livelli decisionali del sistema delle Nazioni Unite

Impact Leadership 21, movimento impegnato per la leadership globale delle donne, ha recentemente indirizzato un appello ai 193 Stati membri delle Nazioni Unite, sottolineando come, nonostante le numerose iniziative promosse a livello internazionale per favorire la parità di genere, siano ancora poche le donne che ricoprono posizioni decisionali di alto livello all’interno del sistema delle Nazioni Unite.

L’appello per il riconoscimento dei diritti delle donne e dell’eguaglianza nell’accesso alle posizioni di leadership si è unito alla formulazione di specifiche richieste indirizzate ai vertici delle Nazioni Unite. L’elezione di una donna come Segretario Generale delle Nazioni Unite nel gennaio del 2017, dovrebbe accompagnarsi, secondo Impact Leadership 21, alla nomina di figure femminili quali future presidenti dell’Assemblea Generale.

Maggiore dovrebbe essere, inoltre, la rappresentanza femminile all’interno degli organi decisionali delle agenzie specializzate delle Nazioni Unite e nelle ambasciate degli Stati membri a Ginevra e New York.

L’appello di Impact Leadership 21 ha fatto ampio riferimento ai principi relativi all’eguaglianza tra uomini e donne espressi nella Conferenza mondiale sulle donne di Pechino (1995) e alle disposizioni della Risoluzione 1325/2000 del Consiglio di Sicurezza su donne, pace e sicurezza che ha riconosciuto l’importanza delle donne nei processi decisionali relativi alla prevenzione e risoluzione dei conflitti.

regione del veneto
pace diritti umani