A A+ A++
14/3/2018
Placca raffigurante il simbolo ufficiale delle Nazioni Unite costituito dalla proiezione stereografica polare del globo terrestre attorniata da due rami di alloro.
© UN Photo/Mark Garten

Nazioni Unite: 63° sessione del Comitato sui diritti economici, sociali e culturali

Dal 12 al 29 marzo si svolge, a Ginevra, la 63° sessione del Comitato sui diritti economici, sociali e culturali, l’organo preposto al monitoraggio dell’implementazione da parte degli Stati membri del Patto internazionale sui diritti economici, sociali e culturali del 1966. Nel corso di questa sessione verranno esaminati i rapporti di Bangladesh, Repubblica Centrafricana, Messico, Nuova Zelanda, Nigeria, Spagna.

Il Comitato è composto da 18 esperti indipendenti provenienti da varie parti del mondo e il suo ruolo di monitoraggio è stabilito nella parte IV del Patto. In particolare, il Comitato si riunisce normalmente in due sessioni ogni anno, strutturate in tre settimane di assemblea plenaria e una settimana di working group preliminare. Durante la sessione, il Comitato è impegnato ad esaminare i report che gli Stati parte del Patto sono tenuti a presentare.

Il Patto internazionale sui diritti economici, sociali e culturali è stato adottato dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 16 dicembre 1966 ed è entrato in vigore internazionale il 3 gennaio 1976 e, ad oggi, può contare 166 Stati che lo hanno ratificato. L’Italia ha ratificato il Patto il 15 settembre 1978.

Maggiori informazioni sull'agenda di lavoro del Comitato sono disponibili nei link di seguito.

regione del veneto
pace diritti umani