A A+ A++
14/4/2009 (Archivio storico)

Nazioni Unite – Quinta sessione della Task Force di Alto Livello sull’implementazione del diritto allo sviluppo - - Ginevra, 1 – 9 aprile 2009

Dal 1 al 9 aprile 2009 si è svolta, a Ginevra, la Quinta sessione della Task Force di Alto Livello sull’implementazione del diritto allo sviluppo, istituita dalla Commissione sui diritti umani con Risoluzione 2004/7 e dal Consiglio Economico e Sociale con Decisione 2004/249, al fine di fornire al Gruppo di lavoro sul diritto allo sviluppo il necessario expertise per la realizzazione del proprio mandato. La Task Force è composta, attualmente, da cinque esperti indipendenti: prof. Stephen Marks (Stati Uniti d’America), prof. Nico Schrijver (Paesi Bassi), prof. Sakiko Fukuda-Parr (Giappone), dott. Raymond Atuguba (Ghana) e prof. Flavia Piovesan (Brasile), nonché dai rappresentanti di diverse istituzioni internazionali che si occupano di finanza, commercio internazionale e sviluppo (tra cui Banca Mondiale, IMF, WTO, UNDP, UNCTAD e UNESCO). 

La Sessione è stata organizzata in due momenti distinti: dal 1 al 3 aprile si è svolto il segmento pubblico, al quale hanno potuto partecipare anche Stati e ONG in qualità di osservatori; dal 6 al 9 aprile si sono svolte, invece, le  sedute a porte chiuse, riservate agli esperti e ai membri istituzionali della Task Force. Nel corso del segmento pubblico, in base a quanto stabilito nel programma di lavoro raccomandato dal Gruppo di lavoro sul diritto allo sviluppo al par. 43 del Rapporto A/HRC/9/17 e successivamente adottato dal Consiglio diritti umani con Risoluzione 9/3 del 24 settembre 2008

·      sono stati verificati i progressi delle consultazione in corso con i seguenti partenariati regionali o inter-regionali: “African Peer Review Mechanism”; “ECA/OECD-DAC Mutual Review of Development Effectiveness”; “Dichiarazione di Parigi sull’efficacia degli aiuti”; “Accordo di Cotonou tra i Paesi di Africa, Caraibi e Pacifico (ACP) e l’Unione Europea;

·          sono stati analizzati ulteriori partenariati, a livello globale, attinenti alle seguenti aree tematiche: accesso ai medicinali essenziali (“Intergovernmental Working Group on Public Health, Innovation and Intellectual Property”, “Special Programme for Research and Training in Tropical Diseases”, “Global Fund to Fight AIDS, Tuberculosis and Malaria”); riduzione del debito e trasferimento di tecnologia (“Heavily Indebted Poor Countries Initiative”, “Multilateral Debt Relief Initiative”, “Clean Development Mechanism” e l’agenda di sviluppo del WIPO);

·          è stata esplorata la possibilità di avviare un nuovo dialogo con il MERCOSUR.

Le sedute a porte chiuse sono state dedicate, invece, alla discussione e all’ulteriore affinamento dei criteri e degli indicatori relativi al monitoraggio del diritto allo sviluppo.


regione del veneto
pace diritti umani