A A+ A++
6/5/2016
Ampia veduta della Sala XX, dove si riunisce il Consiglio Diritti umani, presso il Palazzo delle Nazioni a Ginevra, 2010.
© Centro Diritti Umani - Università di Padova

Nazioni Unite: al via la 25° sessione di UPR

Dal 2 al 13 maggio si svolge a Ginevra la 25° sessione del Gruppo di lavoro del Consiglio diritti umani delle Nazioni Unite sull’Esame periodico universale (UPR). Durante questa sessione verranno considerati i rapporti sulla situazione dei diritti umani di quattordici Paesi: Suriname, Saint Vincent e Grenadine, Samoa, Grecia, Sudan, Ungheria, Papua Nuova Guinea, Tagikistan, Tanzania, Antigua e Barbuda, Swaziland, Trinidad e Tobago, Thailandia, Irlanda.

I rappresentanti di questi Paesi devono comparire davanti al Gruppo di Lavoro, composto da tutti i 47 membri del Consiglio diritti umani per presentare le attività realizzate e gli impegni intrapresi dai rispettivi Governi per rispettare gli obblighi assunti in materia di diritti umani.

La 25° sessione, inoltre, è la 13° sessione del Gruppo di Lavoro ad essere effettuata nell’ambito del secondo ciclo di UPR (2012-2016). Come parte integrante di tale ciclo, gli Stati devono spiegare anche quali azioni sono state realizzate per implementare le raccomandazioni accettate tra quelle poste loro nel corso del primo Esame periodico universale.

L’Esame periodico universale, pur non producendo effetti vincolanti per gli Stati, rappresenta un importante meccanismo di monitoraggio e assistenza agli Stati nell’ottemperanza dei loro obblighi internazionali nel campo dei diritti umani. Il programma della 25° sessione (date dall’esame di ciascun Paese e di adozione e distribuzione dei rapporti dal Gruppo di Lavoro ed elenco delle troike) è disponibile al link nel box sottostante.

regione del veneto
pace diritti umani