A A+ A++
1/3/2012
Logo della Campagna per l'istituzione di un'Assemblea Parlamentare delle Nazioni Unite
© UN Photo

Nazioni Unite: il Difensore civico per le generazioni future come passo verso la democrazia globale

Il World Future Council invita la Conferenza sullo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, che avrà luogo nel giugno 2012 a Rio de Janeiro, a vent'anni dal Vertice della Terra di Rio del 1992 (Rio+20), a promuovere l'istituzione di un Difensore civico per le Generazioni Future a livello nazionale e internazionale.

L'istituzione di un Difensore civico per le generazioni future in seno alle Nazioni Unite sarebbe un grande passo verso la democrazia globale, ha dichiarato il presidente del World Future Council, Jakob von Uexküll. Lo scopo di questa istituzione sarebbe quello di tutelare il diritto delle generazioni attuali e future a godere di sane condizioni ambientali, economiche e sociali, rappresentando e tutelando i loro interessi attraverso la promozione dello sviluppo sostenibile a livello globale. Un difensore civico indipendente di questo tipo, che può liberamente interagire con la società e fare raccomandazioni renderebbe l'ONU più aperta, più responsabile e più democratica, ha aggiunto Uexküll.

Il World Future Council (WFC) è un'organizzazione non a scopo di lucro costituita da una cinquantina di personalità autorevoli provenienti da tutti e cinque i continenti. Essi rappresentano i governi, i parlamenti, la società civile, la scienza e il mondo imprenditoriale.

L'appello si inserisce all'interno della Campagna internazionale per l'istituzione di un'Assemblea Parlamentare delle Nazioni Unite, promossa da una rete internazionale di parlamentari e di organizzazioni non governative che chiedono la rappresentanza dei cittadini alle Nazioni Unite. La Campagna è stata lanciata nell'aprile del 2007 e ad essa hanno aderito oltre 4600 persone da 156 Paesi, 794 parlamentari e 330 organizzazioni non governative da tutto il mondo. ".

regione del veneto
pace diritti umani