A A+ A++
8/8/2012
Un edificio distrutto dalla bomba atomica sganciata ad Hiroshima, Giappone, il 6 agosto 1945
© UN Photo

Nazioni Unite: messaggio del Segretario Generale Ban-ki Moon in occasione del 67° anniversario del bombardamento di Hiroshima e Nagasaki

Il 6 agosto, in occasione della cerimonia di commemorazione del 67° anniversario del bombardamento delle città giapponesi di Hiroshima e Nagasaki, il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban-ki Moon ha rilasciato un messaggio nel quale esorta i governi a cooperare per eliminare la minaccia delle armi nucleari nel mondo.

Oltre 400.000 persone sono morte a causa delle bombe atomiche rilasciate a Hiroshima e Nagasaki e molte altre continuano a morire per effetto delle radiazioni.

Ban-ki Moon, nel suo messaggio, ha sottolineato l’importanza di mantenere viva la memoria di quei tragici avvenimenti, condividendoli con le nuove generazioni e onorando le vittime e i sopravvissuti. A tal fine l’Ufficio delle Nazioni Unite per le questioni legate al disarmo (UNODA), ha creato un apposito sito web, contenente le memorie delle vittime (i cosiddetti hibakusha, "sopravvissuti"), allo scopo di sensibilizzare la popolazione mondiale sulle tragiche conseguenze derivanti dall’utilizzo delle armi nucleari.

In occasione della Conferenza Mondiale per l’eliminazione delle bombe atomiche e ad idrogeno, tenutasi a conclusione della celebrazione, il Segretario Generale ha infine evidenziato che la costruzione di un futuro senza armi nucleari dipende dagli sforzi, compiuti da tutti i paesi del mondo, per il raggiungimento di questo fondamentale obiettivo.

regione del veneto
pace diritti umani