A A+ A++
22/6/2015
Migranti su un barcone che arrivano a Lampedusa
© Flickr /Sara Prestianni

Nazioni Unite: pubblicato il rapporto dello Special Rapporteur per i diritti umani dei migranti sulla visita condotta in Italia nel dicembre 2014

E' stato pubblicato il rapporto dello Special Rapporteur per i diritti umani dei migranti sulla visita condotta in Italia dal 2 al 6 dicembre 2014. Durante la sua permanenza, il rappresentante speciale ha partecipato ad alcune consultazioni con funzionari governativi, organizzazioni della società civile e alcune agenzie delle Nazioni Unite.

Nonostante un clima economico e politico difficile, lo Special Rapporteur ha riconosciuto il ruolo fondamentale delle coraggiose iniziative che l’Italia ha intrapreso e tuttora intraprende per affrontare il numero senza precedenti di migranti e richiedenti asilo che continuano ad arrivare via mare, ammettendo che, ad ogni modo, la strada da percorrere per una gestione ottimale della situazione è ancora lunga. Gli Stati membri dell'Unione europea sono di fatto chiamati a sostenere collettivamente gli stati che, come l’Italia, si trovano in prima linea ad affrontare questa emergenza, al fine di fornire una risposta sostenibile che garantisca il pieno rispetto dei diritti umani dei migranti.

A conclusione del rapporto vi sono le raccomandazioni dello Special Rapporteur al Governo italiano rispetto al quadro normativo e istituzionale per la tutela dei diritti umani dei migranti, della gestione delle frontiere, degli accordi bilaterali, della detenzione e accoglienza, dell’accesso alla giustizia nonchè rispetto a ulteriori preoccupazioni trasversali all’Unione europea e ai suoi stati membri al fine di definire una politica comune in materia d’asilo.

Il testo completo del rapporto è disponibile al link nel box sottostante.

regione del veneto
pace diritti umani