A A+ A++
31/7/2013
Logo della campagna "Free&Equal"
© Nazioni Unite/Nazioni Unite

Nazioni Unite/OHCHR: lancio di una campagna mondiale per combattere l’omofobia

L’Ufficio dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani (OHCHR) ha lanciato una campagna mondiale volta ad educare e a sensibilizzare il più largo numero di persone riguardo il problema dell’omofobia e delle discriminazioni legate all’orientamento sessuale. La campagna “Free&Equal” ha l’obiettivo di attivare un dibattito e un confronto su scala globale sui diritti umani delle persone lesbiche, gay, transessuali e bisessuali (LGTB) per fare luce sulle sfide relative al loro pieno rispetto e godimento.

Recenti dati raccolti dall’OHCHR rilevano che in 76 Paesi le relazioni tra persone dello stesso sesso sono criminalizzate, ponendo le persone LGTB a rischio di arresto, tortura e, in ben 5 Paesi, addirittura di condanna alla pena di morte. In occasione del lancio della campagna “Free&Equal”, Navi Pillay, Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, ha sottolineato come la lotta alle discriminazioni legate all’orientamento sessuale richieda, oltre ad un’azione politica e legislativa, un cambiamento diffuso negli atteggiamenti e nei punti di vista delle persone comuni.

La campagna “Free&Equal”, concepita in partenariato con la Fondazione Purpose, ente no-profit specializzato nell’utilizzo dei social media per le campagne a favore dei diritti umani, mira a diffondere, oltre a materiali di approfondimento, anche dei contenuti creativi, realizzati attraverso i linguaggi multimediali. L’obiettivo è quello di sradicare stereotipi e pregiudizi diffondendo storie che raccontano le discriminazioni e le lotte per l’uguaglianza con gli stessi occhi delle persone LGTB.

regione del veneto
pace diritti umani