A A+ A++
24/11/2003 (Archivio storico)

“Niente su di noi senza di noi”
- 2003 Anno Europeo dei Disabili


-
-
-
- L'Anno Europeo dei Disabili
-
- Il 2003 è l'Anno Europeo dei Disabili. L'Anno Europeo è organizzato dalla Commissione Europea in collaborazione con il Forum Europeo sulle Disabilità (EDF). L'EDF è un'organizzazione ad ombrello che rappresenta più di 37 milioni di disabili in Europa. L'anno europeo sarà condotto, a livello nazionale, dagli Enti di Coordinamento Nazionali (NCB). Gli NCB sono costituiti da esperti sulle disabilità dei ministeri ed organizzazioni non governative.
-
- L'obiettivo dell'anno è quello ottenere pari diritti per le persone disabili attraverso azioni a livello nazionale per prevenire la discriminazione, nuove iniziative e nuove e più forti alleanze.
-
- Le attività per promuovere l'Anno Europeo sono decise ed organizzate dalla comunità dei disabili in ogni paese - "Niente su di noi senza di noi": festival, dibattiti, associazioni, conferenze, proteste, gruppi, campagne politiche e altro ancora… Migliaia di attività ed eventi a livello nazionale e locale collegati attraverso la Marcia delle Persone.
-
- Un bus dell'Anno Europeo progettato appositamente, partito in gennaio 2003, sta attraversando città, cittadine, paesi di 15 Stati Membri della UE: La "Marcia delle Persone" sarà in Italia dal 29 ottobre al 4 dicembre.
-
- I paesi candidati per l'adesione nella UE sono stati invitati a partecipare all'anno e costituire le stesse strutture degli stati membri della UE.
-
-
- La Conferenza di chiusura
-
- Si inaugurerà il 5 dicembre a Roma la Conferenza di chiusura dell'Anno europeo delle persone con disabilità. La manifestazione, cui parteciperanno 500 delegazioni accreditate provenienti da tutti i paesi europei, esaminerà le strategie attuali e future degli Stati Membri. L'evento sarà trasmesso in diretta web nel sito internet dell'Organismo di coordinamento italiano
-
- La Conferenza di chiusura dell'Anno è organizzata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le Politiche Comunitarie, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, nel quadro delle iniziative connesse al Semestre di Presidenza italiana all'Unione Europea, in stretta collaborazione con la Commissione europea e con la partecipazione delle Associazioni delle persone con disabilità e le loro famiglie, ed in particolare del Forum europeo delle associazioni.
-
- Parteciperanno all'evento oltre 500 delegazioni accreditate provenienti dai vari stati europei, compresi i Paesi candidati e paesi aderenti all'EFTA. Tra gli invitati, i Ministri competenti per le politiche sulla disabilità, i rappresentanti delle ONG a livello europeo, partners sociali, rappresentanti del Parlamento europeo, esponenti del mondo universitario, prestatori di servizi, delle imprese europee, giornalisti, rappresentanti delle Agenzie europee ed organismi internazionali, esperti giuridici, rappresentanti del Comitato Consultivo per l'handicap e personalità che si sono adoperate per l'organizzazione dell'Anno europeo.
-
- La Conferenza verterà sulle tematiche riguardanti l'Anno Europeo delle Persone con disabilità ed esaminerà le strategie attuali e future degli Stati Membri. - L'evento sarà occasione di confronto e di scambio delle buone prassi per l'integrazione sociale ed economica delle persone con disabilità. Sarà dedicata in particolare ai temi connessi alla non discriminazione, alle famiglie di persone con disabilità, al tema dell'accesso a tutto per tutti. Saranno presentate, infine, le linee di indirizzo nel quadro delle politiche dell'Unione europea e gli impegni futuri all'indomani dell'Anno europeo nel quadro di un Europa allargata.
-
- -
- Siti internet:
-
- L'Unione Europea ha realizzato un sito web per sostenere gli obiettivi dell'Anno Europeo
- http://www.eypd2003.org/eypd/index.jsp

-

Sito internet della Commissione europea
- http://europa.eu.int/comm/index_it.htm

-

Sito internet dell'Organismo di coordinamento italiano
- http://www.annoeuropeodisabili.it
-

Aggiornato il

16/7/2009