A A+ A++
15/12/2012
Donne palestinesi di Al-Walaja guardano le attività scolatiche dei figli
© ENPI Info Centre/Jamal Arouri

OSCE/ODIHR: presentato a Sarajevo il "Manuale per le Istituzioni nazionali per i diritti umani in tema di diritti delle donne e uguaglianza di genere”

Presentato a Sarajevo il 4 dicembre 2012, il "Manuale per le Istituzioni nazionali per i diritti umani in tema di diritti delle donne e uguaglianza di genere” sintetizza i risultati di una ricerca condotta dall’Ufficio per le Istituzioni Democratiche e i Diritti Umani (ODIHR) dell’OSCE nel corso del 2011 volta a stabilire come i diritti delle donne sono promossi e tutelati dalle istituzioni nazionali per i diritti umani di 38 tra i Paesi membri dell’OSCE.

Il Manuale, oltre a fornire una panoramica delle modalità attraverso le quali le istituzioni nazionali per i diritti umani (NHRIs) affrontano il tema oggetto di analisi, avanza alcune raccomandazioni e proposte per la promozione e tutela dei diritti delle donne. Nello specifico, il Manuale suggerisce che ciascuna NHRIs adotti un’ottica di genere (gender mainstreaming) nella programmazione e realizzazione di ogni attività, sia questa volta alla protezione dei diritti delle donne, alla sensibilizzazione della cittadinanza o all’attività di assistenza ai Governi.

In relazione a questo, sebbene il Manuale rilevi che il 47% delle NHRIs abbia istituito al suo interno uno specifico Focal Point dedicato alle questioni di genere, 2/3 delle stesse attribuisce alla carenza di risorse la responsabilità per un insufficiente e non strutturato impegno in tema di diritti delle donne.

Tra gli elementi infine che il Manuale ritiene possano avere un impatto positivo sul lavoro delle NHRIs in tema di diritti delle donne, la collaborazione con le organizzazioni della società civile e con altri meccanismi di promozione dei diritti umani a livello internazionale e regionale appare fondamentale.

regione del veneto
pace diritti umani