A A+ A++
28/1/2009 (Archivio storico)

Protocollo di intesa tra il Comune di Venezia, la Questura di Venezia e il Centro diritti umani

Nel quadro del rapporto di collaborazione nella lotta alla tratta di esseri umani instaurato in questi anni, venerdì 23 gennaio 2009, alle ore 12.30, presso la Questura di Venezia, Santa Chiara è stato sottoscritto un Protocollo di intesa tra il Comune di Venezia, la Questura di Venezia e il Centro Interdipartimentale di ricerca e servizi sui diritti della persona e dei popoli dell’Università di Padova.

Con la firma del Protocollo si intende sostanzialmente sviluppare una serie di attività congiunte di formazione sui diritti umani del personale impiegato nei settori relativi alla lotta alla tratta, la ricerca in materia di contrasto alla criminalità e sostegno delle persone trafficate e vittime di gravi violazioni di diritti umani; la produzione di materiali inerenti al fenomeno della tratta e alle violazioni dei diritti umani collegate alle gravi forme di sfruttamento e assoggettamento; le iniziative promozionali e informative su diritti umani e la tratta rivolte alla cittadinanza, alle scuole, agli operatori sociali e sanitari, di polizia ecc e in generale le attività di collaborazione e scambio tra operatori del Comune di Venezia e della Questura di Venezia con il mondo universitario.

Nel corso della conferenza stampa sono stati presentati alcuni dati relativi al fenomeno della tratta e agli  interventi realizzati in questi anni.

Per l’occasione erano presenti il Questore di Venezia, Dottor Carlo Morselli, l’Assessore alle politiche sociali del Comune di Venezia, Dottor Sandro Simionato e il Direttore del Centro interdipartimentale di ricerca e servizi sui diritti della persona e dei popoli dell’Università di Padova Prof. Marco Mascia..

Aggiornato il

16/7/2009

regione del veneto
pace diritti umani