A A+ A++
19/8/2018

Servizio Civile al Centro Diritti Umani: aperto il bando per il progetto “Agenda 2030: i diritti umani per città e comunità inclusive e sostenibili”. Scadenza domande: 28 settembre 2018

Il Centro di Ateneo per i Diritti Umani “Antonio Papisca” lancia il nuovo progetto di Servizio Civile rivolto a 4 giovani di età compresa tra i 18 e i 28 anni.

Il progetto  intende contribuire allo sviluppo e alla promozione delle iniziative a sostegno della “Agenda 2030 per lo Sviluppo sostenibile” delle Nazioni Unite, con particolare riferimento all’obiettivo n. 11 – Città e comunità inclusive e sostenibili – secondo una prospettiva diritti umani.

Il progetto persegue inoltre l’obiettivo di sviluppare l’interazione con l’ampia comunità di utenti e le reti di comunicazione che fruiscono dei contenuti scientifici, redazionali e multimediali pubblicati attraverso il sito internet e i canali social media sulle tematiche della cultura di pace e dei diritti umani.

Le volontarie e i volontari saranno coinvolti in numerose attività quali:

  • redazione e pubblicazione di contenuti sul tema specifico “Città e comunità inclusive” e più in generale sui diritti umani e la cultura di pace, in lingua italiana e inglese;

  • cura e aggiornamento dei profili di social media, produzione di video, contenuti multimediali e grafici per per la comunicazione istituzionale e scientifica;

  • aggiornarnamento e sviluppo delle banche dati e di risorse in materia di diritti umani e cultura di pace;

  • organizzazione e gestione di eventi, convegni internazionali e altre iniziative culturali promosse dal Centro.

Le volontarie e i volontari avranno l'opportunità di vivere un'esperienza internazionale presso il Centro Diritti Umani dell'Università di Padova, una struttura unica nel suo genere in Italia nel campo dell'educazione e della formazione ai diritti umani.

Il Centro fa parte del Global Campus of Human Rights, il più grande network globale di università basato sulla collaborazione tra l’European Inter-University Centre for Human Rights and Democratisation (EIUC) e sette Programmi Regionali di Master che si svolgono a Venezia per l’Europa, a Sarajevo per l’Europa del Sud-Est, a Yerevan per il Caucaso, a Pretoria per l’Africa, a Buenos Aires per l’America Latina e i Caraibi, a Beirut per il mondo Arabo. Questa rete, di cui fanno parte 100 prestigiose università, è la più grande rete universitaria al mondo specializzata nel campo dei diritti umani e della democrazia. I suoi partner sono rinomati in tutto il mondo per il loro ruolo guida nell'educazione, nella ricerca e nella difesa dei diritti umani e della democrazia.

Il Centro inoltre collabora con le principali Organizzazioni internazionali, dall'ONU all'UNESCO, dal Consiglio d'Europa all'Unione Europea, e con numerose organizzazioni nongovernative, tra le altre, Amnesty International, Save the Children, Associazione delle ONG italiane, Rete In Difesa Di per i diritti umani e chi li protegge, Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani, Tavola della Pace, Associazione Papa Giovanni XIII, FOCSIV, ARCI.

Significativa è anche la collaborazione con il Ministero per gli Affari Esteri e la Cooperazione Internazionale per il funzionamento del Comitato interministeriale per i diritti umani; con il MIUR per la formazione degli insegnanti e dei dirigenti scolastici sulla dimensione diritti umani per la materia di “Cittadinanza e Costituzione”; con il Dipartimento per i Diritti e le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri nei settori della tratta di esseri umani e della violenza nei confronti della donna; con il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri per la gestione dei “Corpi Civili di Pace”; con la Commissione straordinaria per i diritti umani del Senato della Repubblica.

Il progetto è realizzato nell'ambito del bando 2018 pubblicato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, per la selezione di 53.363 giovani da impiegare in Italia e all'estero.

L'Università degli Studi di Padova offre la possibilità di candidarsi in 17 progetti di Servizio Civile Nazionale.

Il bando è rivolto anche a tutti i cittadini stranieri in possesso di regolare permesso di soggiorno valido al momento della presentazione della domanda.

La domanda di partecipazione deve essere presentata entro il 28 settembre 2018.

Il bando e le modalità di presentazione della domanda sono disponibili nel sito dell'Università di Padova - Servizio civile,  che può essere raggiunto tramite il link sottostante.



regione del veneto
pace diritti umani