A A+ A++
25/3/2015
UNESCO, logo decade internazionale per il riavvicinamento delle culture
© UNESCO

UNESCO: primo incontro di esperti sulla Decade internazionale per il riavvicinamento delle culture (2013-2022)

Dal 24 al 25 marzo, presso il quartier generale dell'UNESCO a Parigi, si tiene il primo incontro di esperti sulla Decade internazionale per il riavvicinamento tra le culture. L'evento rappresenta una passaggio chiave per dare seguito alla risoluzione 67/104 del 2012 dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, intitolata “Promozione del dialogo interreligioso e interculturale, comprensione e cooperazione per la pace” nella quale è stata proclamata questa Decade internazionale per il periodo 2013-2022.

L'UNESCO, forte del suo mandato costituzionale volto a costruire le difese della pace nelle menti degli uomini e delle donne, si trova in prima linea nella realizzazione di questa Decade internazionale. In particolare, l'Agenzia è impegnata a trovare urgentemente nuovi percorsi, modalità e strumenti per promuovere la comprensione reciproca e la pace, ponendo fine all'uso strumentale di culture, identità e religioni la cui conseguenza porta ad una crescita dell'intolleranza, degli stereotipi, dei conflitti e della violenza.

Il Piano d'azione preparato dall'UNESCO per questa Decade è stato approvato dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite nel dicembre del 2014 e include 4 priorità: promuovere la reciproca comprensione e conoscenza della diversità culturale, etnica, linguistica e religiosa; costruire framework plurali per la condivisione dei valori comuni; disseminare i principi e gli strumenti del dialogo interculturale attraverso un'educazione di qualità e i media; sostenere il dialogo per lo sviluppo sostenibile nelle sue dimensioni etiche, sociali e culturali.

Il primo incontro del Gruppo di esperti avrà quindi il ruolo fondamentale di fornire gli orientamenti e le raccomandazioni necessarie per stabilire una road map con obiettivi chiari e risultati tracciabili al fine di rendere il riavvicinamento tra le culture una realtà tangibile.

Tre i docenti dell'Università di Padova invitati dall'UNESCO a partecipare all'incontro di esperti: Antonio Papisca, Cattedra UNESCO 'Diritti umani, democrazia e pace', Marco Mascia, Direttore del Centro di Ateneo per i Diritti Umani e Léonce Bekemans, Coordinatore Accademico del Centro europeo di eccellenza Jean Monnet 'Dialogo interculturale, diritti umani e multi-level governance'.

La lista completa dei partecipanti, il programma dell'evento e ulteriori informazioni e documenti sulla Decade internazionale sono dispoinibili nel box sottostante.

regione del veneto
pace diritti umani