A A+ A++
5/2/2015
Sfondo bianco, scritta in inglese "Our world, our dignity, our future" su tre righe con sfondo arancio, giallo e rosso.
In basso logo Unione Europea e scritta in inglese  "2015 anno europeo per lo sviluppo".
© Unione Europea

Unione Europea: l’Anno europeo dello sviluppo dedica il mese di febbraio all’educazione

Con il motto “Il nostro mondo, la nostra dignità, il nostro futuro”, l’Unione Europea ha deciso di dedicare il 2015 allo sviluppo, portando quindi l’attenzione sulla propria azione esterna e sul ruolo dell’Europa nel mondo.

Durante l'anno europeo allo sviluppo, ogni mese è dedicato ad un tema specifico e febbraio tocca la questione dell’educazione.
L’educazione è considerata il miglior investimento possibile contro l’esclusione, le ineguaglianze e la povertà. Ad oggi più di 50 milioni di bambini nel mondo non frequentano la scuola primaria e 250 milioni non sanno leggere, scrivere nè conoscono i basilari della matematica. A partire da questa situazione si può comprendere perchè la cooperazione allo sviluppo sia così cruciale nell’aiutare ognuno a raggiungere un buon livello di educazione, perseguire i propri sogni e dare un contributo alla società.

Ricollegato con il tema del mese, l’11 febbraio a Bruxelles si svolgerà una lettura intitolata “Educazione, un fattore chiave per lo sviluppo” nell’ambito delle Kapuscinski Development Lectures, una serie di letture organizzate congiuntamente da Commissione Europea, Programma di Sviluppo delle Nazioni Unite, partner universitari ed esperti nell’ambito dello sviluppo.

regione del veneto
pace diritti umani