A A+ A++
26/2/2018
Logo del settimo degli Obiettivi ONU di Sviluppo del Millennio, Garantire la sostenibilità ambientale; raffigura un fiore stilizzato su sfondo verde.
© UNDP

Universal Rights Group: pubblicata la relazione “Difensori dei diritti umani ambientali. Una crisi globale”.

L’Universal Rights Group (URG) ha pubblicato nel mese di febbraio la relazione  “Difensori dei diritti umani ambientali. Una crisi globale”, a cura di John H. Knox, Relatore Speciale delle Nazioni Unite per i diritti umani e ambiente.

Si tratta di una relazione volta a far accrescere la consapevolezza sull’attuale situazione dei difensori dei diritti umani ambientali (Environmental Human Rights Defenders - EHRDs) e sulla logica dietro le crescenti violazioni al quale essi sono esposti, tra cui la crescente domanda per l'estrazione e sfruttamento delle risorse naturali, la mancanza di un potere politico e di un riconoscimento legale dei gruppi maggiormente colpiti e istituzioni legali deboli o corrotte che creano una cultura di impunità. Inoltre esso contiene delle linee guida per politiche di promozione e difesa dei diritti ambientali e protezione degli EHRDs.

I dati contenuti nella relazione testimoniano la crisi globale che la comunità internazionale e i singoli governi sono chiamati ad affrontare. Dal 2002 al 2013 sono stati uccisi almeno 908 EHRDs, tra cui vi sono anche individui e gruppi appartenenti a popoli indigeni e comunità tradizionali che si battono per la difesa del loro ambiente minacciato da grandi progetti come la costruzione di dighe, il disboscamento, l’estrazione di petrolio o minerali.

Tra le indicazioni suggerite nella relazione, viene sottolineato il rapporto tra diritti umani e ambiente, il quale dovrebbe essere un rapporto virtuoso: l'esercizio dei diritti umani aiuta la protezione dell'ambiente, e un ambiente salubre aiuta ad assicurare il pieno godimento dei diritti umani, quali il diritto alla vita, alla salute, al cibo, all'acqua, ad una dimora.

Al tempo stesso tutti gli EHRDs dovrebbero poter esercitare i loro diritti elencati nella Dichiarazione delle Nazioni Unite sui difensori dei diritti umani (A/RES/53/144) quali, la libertà di espressione e associazione, di informazione, di partecipazione nel prendere delle decisioni e il diritto di accesso a mezzi di ricorso efficaci.

La relazione è basata su due cicli di ricerche condotte coinvolgendo una vasta gamma di EHRDs. In particolare, tra il 2014 e il 2015 l'Universal Rights Group (URG) e il Programma ambientale delle Nazioni Unite (UNEP), insieme al Relatore Speciale Knox, hanno organizzato due consultazioni regionali a Ginevra e Bangkok. Le politiche suggerite nel report sono il frutto delle testimonianze e dei suggerimenti dei numerosi EHRDs che hanno partecipato alle consultazioni da tutto il mondo.

L'URG è un piccolo gruppo indipendente di think tank con sede a Ginevra, dedicato ad analizzare e a rafforzare le politiche globali in tema di diritti umani. 

regione del veneto
pace diritti umani