A A+ A++
13/9/2018
Antwerp Cathedral

Università di Anversa: aperta la call per iscriversi al programma "Sustainable Development and Human Rights Law"(SUSTLAW)

Il Law and Development Research Group dell'Università di Anversa, invita a partecipare al bando per la quarta edizione del programma post-laurea "Sustainable Development and Human Rights Law" (SUSTLAW) che si svolgerà dall'11 febbraio al 3 maggio 2019.  E' possibile candidarsi entro il 15 settembre 2018.

Il programma di specializzazione in Diritto dello sviluppo sostenibile e dei diritti umani fa parte del Master of Law in inglese insegnato presso la facoltà di giurisprudenza dell'Università di Anversa. SUSTLAW offre quattro corsi: diritto internazionale dello sviluppo sostenibile, diritti umani e giustizia globale, diritto nei paesi in via di sviluppo e attori esterni nella governance economica globale. Il programma combina approfondimenti teorici con formazione pratica, visite in loco, tribunali e giochi di ruolo. Cerca di offrire una formazione giuridica profonda in modo critico e contestualizzato.

SUSTLAW attrae un corpo studentesco molto vario con partecipanti provenienti da tutto il mondo. I principali esperti del Nord e del Sud del mondo presentano caratteristiche salienti delle loro discipline e sfidano gli studenti a riflettere e assimilare le principali sfide per lo sviluppo sostenibile e la giustizia globale.

Grazie al sostegno della cooperazione allo sviluppo belga (VLIR-UOS), sono offerte fino a 12 borse di studio a partecipanti provenienti dal Sud del mondo (presenti in un elenco fornito nel link sottostante).

Al termine del programma, agli studenti viene conferito un certificato di completamento e possono ottenere dei crediti ECTS. I partecipanti devono avere almeno una laurea triennale e una conoscenza di base dei diritti umani e del diritto internazionale. 

Il programma è promosso dall'Associazione degli Istituti per i Diritti Umani (AHRI), di cui il Law and Development Research Group dell'Università di Anversa è membro. L'AHRI è una rete di oltre 65 istituzioni membri che svolgono attività di ricerca e di educazione nel campo dei diritti umani. Le istituzioni membri provengono da 34 paesi diversi. Gli obiettivi principali dell'AHRI sono: riunire ricercatori sui diritti umani di tutte le discipline, facilitare lo scambio di idee e collaborazioni e promuovere la ricerca, l'istruzione e la discussione nel campo dei diritti umani. 

regione del veneto
pace diritti umani