A A+ A++

Il sito internet "Pace Diritti Umani - Peace Human Rights"

In linea la nuova versione del sito internet Archivio Pace Diritti Umani - Peace Human Rights, curato dal Centro diritti umani dell’Università di Padova

L'attuale sito internet Archivio Pace Diritti Umani - Peace Human Rights, consultabile dal mese di marzo 2010, è l'ulteriore evoluzione delle attività di informazione e comunicazione sviluppate in rete fin dai primi anni '90, mediante un iniziale sistema BBS (Bulletin Board System) e, successivamente, con una home-page e specifiche sezioni, accessibili tramite World Wide Web.

Il sito è curato dal Centro interdipartimentale di ricerca e servizi sui diritti della persona e dei popoli dell’Università di Padova sulla base di apposita convenzione con la Regione del Veneto, nell’ambito delle attività dell’Archivio Regionale Pace Diritti Umani, come previsto dalla Legge Regionale del Veneto 16 dicembre 1999, n. 55 "Interventi regionali per la promozione dei diritti umani, la cultura di pace, la cooperazione allo sviluppo e la solidarietà",.

L’aggiornamento sistematico e quotidiano del sito consente la messa in linea di sempre nuova documentazione, risorse informative, sussidi e approfondimenti, sulle tematiche dei diritti umani, della cultura di pace, della cooperazione decentrata allo sviluppo, della solidarietà internazionale. 

Il sito si propone come un nodo di riferimento per un’ampia rete di soggetti (regione, istituzioni, enti locali, università, scuole, associazioni e singoli cittadini), quale aggiornato strumento di lavoro e collegamento, nonché utile risorsa sia in relazione agli ambiti di applicazione della LR n. 55/1999, sia per quanto riguarda l’approfondimento scientifico, documentale e di aggiornamento sulle tematiche trattate. 

Particolare attenzione è posta alla raccolta costante di materiali funzionali alle esigenze di studio, ricerca e lavoro di studenti, ricercatori, insegnanti, operatori e amministratori di enti locali, soggetti impegnati nelle organizzazioni nongovernative e nei gruppi di volontariato.
Il sito è stato realizzato con un approccio culturale orientato alla migliore usabilità ed accessibilità, nel rispetto degli standard normativi nazionali ed internazionali in materia.

Il sito è strutturato in due versioni linguistiche indipendenti, italiano e inglese. La versione inglese del sito sarà disponibile dal 2 maggio 2010.

Il sito propone tre tipologie principali di contenuti: istituzionali, redazionali e database. 

I contenuti istituzionali, accessibili dalle voci di menu in home-page, riguardano il ruolo istituzionale della Regione del Veneto e del Centro diritti umani dell’Università di Padova. Nell’indice proposto sono consultabili le attività formative, gli ambiti di ricerca, i progetti, le strutture, le attività realizzate nell'ambito della LR n. 55/1999, rendendo disponibile ampia documentazione e collegamenti ipertestuali. Alcune voci del menu, dedicate ai Mondi vitali nello spazio glocale introducono alle organizzazioni internazionali, ai governi locali, alla scuola e alla società civile, approfonditi nei contenuti redazionali.

I contenuti redazionali, disponibili nelle sezioni Dossier, news, bacheca, e ulteriormente condivisi in rete tramite la newsletter “Pace diritti umani” e servizi del Web 2.0 (RSS e social network), sono uno strumento di aggiornamento sugli ambiti e sulle tematiche di riferimento.
Le news sono delle brevi notizie di aggiornamento quotidiano, con documentazione allegata e collegamenti alle fonti.
La bacheca è uno spazio comunicativo dedicato alle iniziative promosse nella nostra regione da enti locali, istituzioni, associazioni e scuole, sui temi della LR n. 55/1999.
I Dossier sono degli approfondimenti tematici che sintetizzano la funzione fino ad oggi svolta dalla pubblicazione cartacea del Bollettino “Archivio Pace Diritti Umani - Peace Human Rights”. Ogni Dossier è strutturato in articoli di approfondimento (schede), note e riferimenti (spilli), contenuti allegati (documenti, schemi, rapporti, collegamenti ipertestuali) e rinvii a specifici database documentali.

I database offrono una documentazione strutturata e frutto di un costante lavoro di raccolta, sistematizzazione e aggiornamento di dati e informazioni su specifiche tematiche. Sono liberamente consultabili sette database tematici: Strumenti internazionali, Pubblicazioni, La Difesa civica in Italia, Enti locali, pace e diritti umani, Associazioni e ONG del Veneto, Diritti umani di persone con disabilità, Biblioteca Piergiorgio Cancellieri.

Strumenti internazionali: lo scopo di questo database è di aiutare a reperire le principali fonti che costituiscono il "codice internazionale dei diritti umani", il diritto umanitario, il diritto internazionale penale e dei rifugiati, anche nella loro traduzione italiana. Oltre agli strumenti di portata universale, il database raccoglie fonti giuridiche regionali (Consiglio d'Europa, Organizzazione degli Stati Americani, Unione Africana, Lega degli Stati Arabi, ASEAN), nonché altri documenti di diversa portata giuridica (dichiarazioni, risoluzioni, linee-guida), particolarmente rilevanti per lo sviluppo progressivo del diritto internazionale dei diritti umani.

Pubblicazioni: il database consente la consultazione, tramite strumenti di ricerca avanzata, degli indici e delle schede bibliografiche di tutte le pubblicazioni del Centro diritti umani dal 1982 ad oggi, classificate nelle seguenti tipologie: Articolo / Saggio; Bollettino "Archivio Pace diritti umani"; Cd-rom; Collana "Studi e ricerche sui dritti umani"; Documentazione; I Quaderni del Centro diritti umani; Research Papers; Rivista "Pace diritti umani - Peace human rights"; Rivista "Pace, diritti dell'uomo, diritti dei popoli"; Tascabili del Centro diritti umani; Toolkit; Volumi. Per la maggior parte degli oggetti consultabili nel database, oltre ad un abstract o all’indice della pubblicazione, sono disponibili i relativi contenuti, allegati in formato PDF o consultabili in formato ipertestuale.

La Difesa civica in Italia: il database nasce da un progetto di ricerca condotto nel corso del 2008 dal Centro diritti umani dell’Università di Padova su incarico della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le pari opportunità. Contiene la mappatura della Difesa civica nelle Regioni, nelle Province e nei Comuni con popolazione superiore ai 5.000 abitanti, con riferimento: 1) all’esistenza di una disciplina istitutiva negli statuti degli Enti considerati ovvero all’esistenza di leggi regionali (o provinciali, per le sole Province autonome di Bolzano e Trento) istitutive di questa autorità di garanzia, 2) all’esistenza di un difensore civico in carica e/o di un ufficio di supporto all’attività del Difensore presso l’Amministrazione monitorata. 

Enti locali, pace e diritti umani: il database rappresenta uno tra gli esiti di un progetto di ricerca condotto dal Centro diritti umani dell’Università di Padova su incarico della Regione Veneto - Direzione relazioni internazionali, cooperazione internazionale, diritti umani pari opportunità, nell’ambito della L.R. 55/1999 . Il database propone una mappatura della disciplina normativa sulle tematiche della pace, dei diritti umani, della cooperazione e solidarietà internazionale e delle pari opportunità contenuta negli statuti delle Regioni e delle Province ad autonomia speciale (e nelle relative leggi), negli statuti delle Province e negli statuti dei Comuni con popolazione superiore ai 5.000 abitanti. Per ogni Ente viene inoltre indicata - lì dove possibile - la struttura amministrativa e l’organo di governo con competenze sui medesimi temi (della pace e dei diritti umani per i Comuni, le Province e le Regioni; delle pari opportunità per le sole Regioni).

Associazioni e ONG del Veneto: il database è il risultato dell’attività di censimento degli organismi operanti in Veneto in materia di diritti umani, cultura di pace, cooperazione decentrata allo sviluppo, solidarietà internazionale, interculturalità, realizzata dall'Archivio Regionale Pace Diritti Umani (LR n. 55/1999, Art. 2c). Per ciascun organismo censito sono rilevati i dati anagrafici, i campi di attività, la tipologia delle iniziative, la collocazione geografica degli interventi, le caratteristiche dei progetti realizzati, le opportunità offerte ai giovani.

Diritti umani di persone con disabilità:  Il database propone documenti e pubblicazioni prodotti da organismi europei e internazionali e da organizzazioni nongovernative, per la promozione di una società inclusiva delle persone con disabilità. Il database è uno strumento rivolto a ricercatori, politici, professionisti, organizzazioni di persone con disabilità, nato da una collaborazione tra il Centro diritti umani dell'Università di Padova, il Consiglio Nazionale sulla Disabilità (CND) e Disabled People's International (DPI). Il database è organizzato attraverso una lista di argomenti basata sulla Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità  del 2006, e per specifiche parole chiave per aiutare l'utente nella consultazione.

Biblioteca Piergiorgio Cancellieri: il database cataloga oltre 4.000 volumi, le principali riviste internazionali sui diritti umani, la documentazione ufficiale degli organi sui diritti umani delle Nazioni Unite, del Consiglio d’Europa, della OSCE e dell’Unione Europea. Sono parte integrante della Biblioteca anche le riviste e i database accessibili on-line alle quali il Centro diritti umani è abbonato. Nella sezione sono inoltre proposte delle pagine con una ampia selezione di riviste scientifiche nazionali ed internazionali e di database documentali, utili alla ricerca bibliografica.

Il sito offre inoltre diversi strumenti per la ricerca e la consultazione dei contenuti. oltre all'accesso diretto tramite collegamenti ipertestuali, a partire dalla home-page e/o dai contenuti interni è previsto uno strumento per la ricerca generale in tutto il sito, tramite l'apposito box predisposto nella barra dei servizi (nella parte in alto, a destra dello schermo) e una navigazione per argomenti, parole chiave o percorsi.

L'Archivio Regionale Pace Diritti Umani - Peace Human Rights pubblica e aggiorna i propri contenuti anche in alcuni social network:

Pagina su Facebook

Canale su YouTube

regione del veneto
pace diritti umani