A A+ A++

Logo del Servizio Civile Nazionale. Raffigura 5 omini colorati che si danno la mano e insieme formano il simbolo della Repubblica Italiana.

Il servizio civile nazionale

Il Servizio Civile Nazionale (SCN) è stato istituito con la Legge 6 marzo 2001 n° 64. Dal 1° gennaio 2005 si svolge su base esclusivamente volontaria.

Il servizio civile è una opportunità per i giovani dai 18 ai 28 anni di dedicare un anno della propria vita a favore di un impegno solidaristico, inteso come impegno per il bene di tutti e di ciascuno e quindi come valore della ricerca di pace. Le aree di intervento nelle quali è possibile prestare il SCN sono riconducibili ai settori: assistenza, protezione civile, ambiente, patrimonio artistico e culturale, educazione e promozione culturale, servizio civile all’estero.

Gli enti di servizio civile sono le amministrazioni pubbliche, le associazioni non governative e le associazioni no profit che operano negli ambiti specificati dalla Legge n° 64. Per poter partecipare al SCN gli enti devono dimostrare di possedere requisiti strutturali ed organizzativi, nonché di avere adeguate competenze e risorse specificatamente destinate al SCN. L’ente deve inoltre sottoscrivere la carta di impegno etico che intende assicurare una comune visione delle finalità del SCN e delle sue modalità di svolgimento, in un patto stretto con l’Ufficio ed i giovani.

I ragazzi e le ragazze interessati al Servizio civile volontario possono partecipare ai bandi di selezione dei volontari pubblicati nella Gazzetta ufficiale presentando, entro la data di scadenza prevista dal bando, domanda di partecipazione.

Aggiornato il

18/10/2010

regione del veneto
pace diritti umani