A A+ A++

Copertina della pubblicazione Disarmament Forum 2/2010 di UNIDIR
© UNIDIR

L'Istituto delle Nazioni Unite per la ricerca sul disarmo (UNIDIR)

Lo United Nations Institute for Disarmament Research, UNIDIR, conduce ricerche sui temi del disarmo e della sicurezza, al fine di assistere la comunità internazionale nei negoziati e nelle decisioni in materia. L’Istituto ha sede a Ginevra.

La promozione di un dialogo creativo sui temi del disarmo avviene mediante l’organizzazione di gruppi di lavoro, conferenze di esperti, progetti di ricerca e pubblicazioni. Oltre alla pubblicazione di rapporti su temi specifici, l’UNIDIR cura un interessante bollettino quadrimestrale in lingua inglese e francese dal titolo “Disarmament forum”, consultabile nel sito.

I progetti di ricerca promossi da UNIDIR, e tuttora in corso, riguardano i seguenti temi: il sostegno ai negoziati relativi al Trattato sul commercio di armi attraverso discussioni regionali e la condivisione delle competenze; il dialogo sulle armi esplosive; l'implementazione della machinery sul disarmo; l'analisi delle attività illecite di mediazione; gli approcci multilaterali al ciclo del combustibile nucleare; la comprensione delle questioni cruciali in relazione al Trattato sul bando dei materiali fissili (FMCT); e la cooperazione in materia di peacebuilding tra Commissione Europea e Nazioni Unite.

Oltre alle attività di ricerca appena elencate, UNIDIR, organizza, assieme al Centro su Conflitto, Sviluppo e Peacebuilding del Graduate Institute di Ginevra e con l'Ufficio delle Nazioni Unite sui Quaccheri (QUNO) una serie di dialoghi conosciuti come Forum di Ginevra. Si tratta di uno spazio intellettuale nel quale la competenza su una vasta gamma di questioni relative al disarmo è condivisa tra delegati governativi, personale delle Nazioni Unite, media internazionali e rappresentanti della comunità accademica. Ai seminari e ai workshop organizzati in questo ambito partecipano regolarmente esperti in materia di disarmo, sviluppo, diritti umani e diritto umanitario, i quali favoriscono una discussione sui temi di interesi comune e possibili collaborazioni, e forniscono ai decisori politici preziose opportunità di beneficiare dalla conoscenza degli esperti e d interagire in un'atmosfera relativamente informale.

Aggiornato il

18/10/2010

regione del veneto
pace diritti umani