A A+ A++

Sessione di lavoro della Peacebuilding Commission (New York, 2006)
© Nazioni Unite

La linee guida della Commissione per il Peacebuilding delle NU per la consultazione delle ONG

Sulla scia della «Arria Formula», un altro organo delle NU che ha avviato un dialogo regolare con le ONG nel settore della pace e della sicurezza internazionale è la Commissione per il Peacebuilding.

Le Provisional guidelines for the participation of civil society in meetings of the Peacebuilding Commission (2007) riconoscono «l’importante contributo della società civile, incluse le organizzazioni nongovernative e il settore privato, in tutte le fasi del peacebuilding» e incoraggiano «una più ampia partecipazione delle organizzazioni di società civile».

Le linee guida prevedono la possibilità per i rappresentanti delle ONG attive nel settore del peacebuilding di presentare interventi orali e comunicazioni scritte (commenti, osservazioni, dichiarazioni) e di fornire informazioni che possono contribuire al lavoro della Commissione in specifici ambiti.

Le linee guida stabiliscono altresì che i rappresentanti della società civile sono scelti in maniera autonoma dalle stesse ONG. Dal canto loro, le ONG per partecipare alle attività della Commissione devono soddisfare alcuni requisiti, in particolare devono avere un processo decisionale democratico e trasparente, operare in aree rilevanti per le attività della Commissione e perseguire i fini e i principi enunciati nella Carta delle Nazioni Unite. Sono inoltre previsti briefings pubblici informali con i rappresentanti delle OSC impegnati in attività di peacebuilding.

regione del veneto
pace diritti umani