A A+ A++

Gruppo di lavoro "Millennium declaration"

La 'nostra' Millennium Declaration: un gruppo tutto al femminile
Nato ufficialmente il 14 Ottobre 2002 da una semplice iniziativa del Prof. A. Papisca, da sempre desideroso di vedere i suoi studenti attivi e partecipi nel suo corso di studi, il gruppo è stato sin dall'inizio 'distinguibile' dagli altri. Esso aveva, infatti, visto la luce grazie alla partecipazione di otto ragazze, molto determinate e desiderose di sfatare tutti i miti che ritenevano, ma probabilmente ritengono ancor ora!, il gentil sesso privo di ogni spirito di collaborazione.
La Millennium Declaration, documento posto in essere durante l'Ottava Assemblea Plenaria delle Nazioni Unite avente avuto luogo l'8 Settembre del 2000 e composta di otto punti principali, è stata per un gruppo di tale composizione subito perfetta: ognuna di noi, infatti, ha scelto un paragrafo che fosse vicino alle proprie attitudini personali e ha sviluppato l'argomento prediligendo aspetti, prima comunque discussi e analizzati all'interno del gruppo.
La preparazione di elaborati che potessero riassumere un documento così vasto ed attuale non è stata un'impresa molto facile: la Dichiarazione, infatti, ha all'interno numerosi punti che ancora oggi sono oggetto di discussione in molte parti del mondo e non è possibile, quindi, dare una definizione precisa a tutto ciò che è compreso nel documento delle Nazioni Unite.
Noi, giovani donne, abbiamo lasciato la nostra impronta: abbiamo collaborato, analizzato i documenti e, soprattutto, espresso i nostri desideri di ragazze con molti sogni nel cassetto…

Composizione del gruppo e diversificazione ruoli
Clemente Valentina Primary education and reduce child mortality
Ferrante Laura Eradicate extreme poverty and hunger
Fusaro Alessia Human rights, democracy and good governance
Gasparoni Marta Promote gender equality and empower woman
Pittino Chiara Strengthening the United Nations
Rongadi Elisa Disarmament and terrorism
Verdica Costantini Eleonora Peace, security and disarmament
Vian Barbara Sustainable development and environment

Obiettivi

Il 2000: inizio o fine di una nuova era?

Quali sono gli obiettivi della comunità internazionale per il nuovo millennio?
Da un punto di vista di giovani, anzi, giovani donne, come viviamo l'attuale quadro mondiale e gli sviluppi futuri?
Attraverso un'elaborazione mondiale ed 'experienced' delle principali tematiche contenute nella Millennium Declaration, ci siamo sin dall'inizio proposte di dare una risposta a tali quesiti, analizzando, tra gli altri, il Follow Up della Dichiarazione.

Tale documento contiene testi quali:
'Road Map towards the implementation of the United Nations Millennium Declaration', Resolution adopted by the General Assembly- United Nations Millennium development goals, data and trends, 2002','Implementation of the United Nations Declaration'.
Per formulare le nostre analisi ci siamo avvalse della frequente consultazione di siti internet e materiale on-line, nonché della lettura di testate di stampa italiana ed internazionale, tra cui ricordiamo: Herald Tribune, The Economist, Newsweek, The Guardian, The Times, El Paìs, El Nacional, El Universal, Der Spiegel, Die Sueddeutsche Zeitung, Il Corriere della Sera, Internazionale, Il Giornale, Panorama, L'Espresso, La Repubblica.
Tali testate sono risultate essere molto utili al fine di riscontrare se e come la Comunità Internazionale fosse in grado di interessarsi agli sviluppi della Dichiarazione del Millennio.
Abbiamo, infine, seguito attentamente e quotidianamente i principali notiziari italiani e non solo.

Modalità di lavoro
Ognuna di noi, secondo il proprio percorso di vita e le proprie attitudini, ha scelto una tematica contenuta nella Millennium Declaration per fare in modo che ogni aspetto, solitamente astratto e impersonale, diventi tangibile e si avvicini alla nostra realtà quotidiana, seguendo un principio di continua interazione.
Come già in precedenza sottolineato, abbiamo risposto positivamente al problema che da sempre molte persone si pongono circa la collaborazione femminile, di cui quasi tutti ne dubitano l'esistenza.
Ebbene, noi ce l'abbiamo fatta! Lavorando in una grande équipe abbiamo sfatato tutti i miti che ritenevano il gentil sesso privo di ogni senso di lavoro collettivo!