A A+ A++

Donne Diritti Umani e Processi di Pace (2018-2019)

Il progetto “Donne Diritti Umani e Processi di Pace” sostiene l’attuazione del Terzo Piano d’Azione Nazionale dell’Italia su “Donne Pace Sicurezza” (2016-2019) nei suoi aspetti più innovativi e originali, che riguardano il ruolo delle donne e della società civile nella promozione della pace e dei diritti umani nelle aree di conflitto e post conflitto, per la piena espressione del potenziale trasformativo della Risoluzione 1325 “Donne Pace Sicurezza” del Consiglio di Sicurezza dell’ONU.

A tal fine, il progetto si articola in una pluralità di attività: formazione, informazione e comunicazione / diffusione, attraverso iniziative ed eventi che avranno svolgimento nelle diverse aree del territorio nazionale, con il coinvolgimento di partner attivi a livello locale per la promozione dei diritti umani e della pace e il sostegno delle principali organizzazioni impegnate in attività di protezione e peacebuilding in aree di conflitto.

Nell'ambito del progetto "Donne, diritti umani e processi di pace", il Centro di Ateneo per i Diritti Umani “Antonio Papisca” dell’Università di Padova e “Women International League for Peace and Freedom” (WILPF) hanno istituito una collaborazione privilegiata volta alla condivisione di documentazione e risorse relative alla risoluzione UNSCR 1325 su Donne Pace Sicurezza, al fine di sostenere reciprocamente gli obiettivi e le attività di entrambe le parti sul tema. Tale collaborazione è stata istituita mediante apposito accordo siglato dalle parti nel mese di settembre 2018 e prevede non solo la condivisione di testi e traduzioni ufficiali di risoluzioni delle Nazioni Unite, comunicati stampa e pubblicazioni sui temi relativi all'agenda Donne Pace Sicurezza ma anche la possibilità di legare i contenuti del sito di WILPF “peacewomen.org” al portale <donnepacesicurezza.it> che sarà realizzato nell’ambito di questo progetto.

Il progetto è promosso dal Centro di Ateneo per i Diritti Umani “Antonio Papisca” dell’Università di Padova e dal Centro Studi Difesa Civile, con il sostegno del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e si svolge nel periodo gennaio 2018 - dicembre 2019.

 

Attività

 

Aggiornato il

22/5/2019