A A+ A++

Il Difensore civico nel sistema delle istituzioni nazionali per i diritti umani

Università di Padova, 19-20 giugno 2002

Il Convegno è stato organizzato in collaborazione con Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale (SIOI) e con il Comitato per i Diritti Umani
Mercoledì 19 giugno (Aula E)

Introduzione e interventi
Aldo Rossi,
Pro Rettore dell’Università di Padova
Carlo Alberto Tesserin,
Presidente della Commissione Affari Istituzionali, Consiglio Regionale del Veneto
Giovanni Conso,
Presidente Emerito della Corte Costituzionale, Presidente del Comitato Diritti Umani della SIOI, Roma
Antonio Papisca,
Direttore del Centro interdipartimentale di ricerca e servizi sui diritti della persona e dei popoli dell’Università di Padova
Alessandro Fallavollita,
Presidente del Comitato interministeriale dei diritti umani, Ministero degli Affari Esteri
Emmanuel Decaux,
Professore all’Università di Paris II-Panthéon-Assas, Presidente della Sezione questioni internazionali della Commissione nazionale consultiva dei diritti umani della Repubblica Francese, Membro della Sottocommissione delle Nazioni Unite per la promozione e la protezione dei diritti umani
Anton Cañellas,
Sindic de Greuges de Catalunya
Romano Fantappié,
Difensore civico della Regione Toscana, Coordinatore nazionale dei Difensori civici regionali
Virginio Rognoni,
Professore all’Università di Pavia

Discussione
Giovedì 20 giugno (Aula Ederle)

Saluto d’apertura
Maria Luisa Coppola,
Assessore ai Diritti Umani, Giunta Regionale del Veneto

Interventi programmati di Difensori civici regionali provinciali e comunali
Mirto Maria Tonello,
Difensore civico del Comune di Padova
Alessandro Barbetta,
Difensore civico della Regione Lombardia
Maria Grazia Vacchina,
Difensore civico della Regione Valle d’Aosta
Werner Palla,
Difensore civico della Provincia di Bolzano, Presidentedell’Istituto Europeo dell’Ombudsman
Aldo Celeghin,
Difensore civico della Provincia di Venezia e del Comune di Noale
Enzo Barbieri,
Difensore civico della Provincia di Padova
Laura Borghi,
Difensore civico del Comune di Forlì
Vittorio Gasparrini,
Ufficio del Difensore civico della Regione Toscana

Discussione

Conclusioni

regione del veneto
pace diritti umani