A A+ A++

Neal Hall, The poet of human rights

Centro di Ateneo per i Diritti Umani, Università di Padova

Mercoledì 20 aprile 2016, 15.30 - 17.00

Reading poetico e conversazione con una delle maggiori voci poetiche d’America. Introduce Francesca Diano.

Neal Hall è nato a Warren, nell’Ohio. Laureato in medicina alla Cornell University e specializzato in oftalmologia a Harvard, ha esercitato per molti anni come chirurgo oftalmologo prima di dedicarsi completamente alla poesia e a una totale vocazione per la difesa dei Diritti Umani, che l’ha portato in molte università americane e poi in tutto il mondo, ospite di istituzioni pubbliche e private, di festival letterari e associazioni internazionali per la difesa di Diritti Umani. Nonostante sia stato un atleta pluripremiato, un chirurgo di successo, laureato in prestigiose università, presto deve fare i conti nella sua vita con il colore della sua pelle. Le ingiustizie e il razzismo che ancora dominano ampiamente la società americana lo spingono a esprimere in versi la sofferenza e la rabbia ma, nel corso degli anni, la sua lotta per l’uguaglianza, la giustizia e contro i pregiudizi di razza, religione, cultura e di economia, valica i confini di quella che lui ha definito unspoken America “l’America taciuta” e si estende alla difesa dei diritti di tutti gli esseri umani. Hall ha idee molto precise su quali possano essere le riposte efficaci ed è questo il messaggio che ha scelto con determinazione di diffondere il più possibile, soprattutto fra i giovani di ogni continente. Per la forza dirompente della sua poesia e del suo pensiero è ormai considerato l’erede di Martin Luther King e di Malcom X.

È autore di quattro raccolte poetiche, che hanno ricevuto i maggiori premi nazionali e internazionali in tutto il mondo: Nigger For Life, Winter’s A’Coming Still, Where Do I Sit e il recente Appalling Silence. Artista in Residence in numerosi stati dell’India, dell’Africa, in Germania, ospite due volte dell’American Academy di Roma e in molte istituzioni pubbliche e private di vari stati americani, ha ricevuto numerosissimi premi e riconoscimenti ed è oggi acclamato come una delle voci poetiche più rappresentative del nostro tempo.

Francesca Diano, scrittrice, traduttrice letteraria, saggista e poetessa, si occupa di traduzione poetica e letteraria da moltissimi anni. Studiosa di tradizione orale e folklore irlandese, ha vissuto in Inghilterra e in Irlanda. Ha pubblicato una raccolta di racconti, Fiabe d’amor crudele, Edizioni La Gru, e ha vinto il Premio Teramo. Ha collaborato con Cappelli, Fratelli Fabbri, Neri Pozza, Guanda, Crocetti ed è curatrice della sezione di letteratura straniera per Carteggi Letterari Edizioni.

Risorse

Documenti

Collegamenti

regione del veneto
pace diritti umani