A A+ A++
20/6/2012
Un gruppo di rifugiati sudanesi nel campo profughi di Iridimi, in Ciad, 2004
© UN Photo/Eskinder Debebe

20 giugno: Giornata mondiale del rifugiato

Il 20 giugno si celebra la Giornata mondiale del rifugiato, istituita dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 4 dicembre 2000 (Risoluzione 55/76) in occasione della ricorrenza, nel 2001, del 50° anniversario della Convenzione di Ginevra sullo status dei rifugiati, adottata il 28 luglio 1951 ed entrata in vigore il 22 aprile 1954.

Il tema scelto per la Giornata Mondiale del Rifugiato 2012 è "I rifugiati non hanno scelta. Tu ce l'hai", per porre l'attenzione sulle difficili scelte che i rifugiati sono costretti a compiere nel corso della propria vita per cercare protezione.

In vista della Giornata Mondiale, l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR) ha pubblicato il rapporto annuale dal titolo "2011 Global trends", da cui emerge che le persone che hanno ottenuto lo status di rifugiato nel 2011 sono state oltre 800.000, un triste record se si pensa che un numero così elevato non si registrava dal 2000.

Quest'anno l'UNHCR, per celebrare la Giornata, ha lanciato la campagna dal titolo "Dilemmi", volta a descrivere e far riflettere sullle difficilissime situazioni che si trovano ad affrontare i richiedenti asilo e i rifugiati ogni giorno.

In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato 2012 il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban-Ki Moon ha rilasciato un messaggio, nel quale esorta la comunità internazionale a mobilitarsi per prevenire e porre fine ai conflitti che minacciano la vita di milioni di persone nel mondo. "Nonostante i vincoli di bilancio che affliggono il mondo intero", ha dichiarato, "non dobbiamo voltare le spalle a chi è nel bisogno. I rifugiati scappano perché non hanno scelta. Noi dobbiamo scegliere di aiutare".

regione del veneto
pace diritti umani