A A+ A++
16/3/2015
Copertina del Rapporto "La pena di morte nel mondo", 2014
© Nessuno tocchi Caino

Abolizione della pena di morte nel mondo e dell'ergastolo come negazione dei principi costituzionali, Università di Padova, 30 marzo 2015

Lunedì 30 marzo 2015, presso l’Archivio Antico dell'Università di Padova, si terrà la Tavola Rotonda “Abolizione della pena di morte nel mondo e dell'ergastolo come negazione dei principi costituzionali”.

L’iniziativa rappresenta un’occasione per riflettere sulla diffusione della pena di morte e dell’ergastolo a livello mondiale, quali pratiche lesive del diritto alla vita e delle libertà fondamentali. L’obiettivo del seminario è quello di approfondire i fatti più importanti relativi a queste pratiche, gli ostacoli che impediscono la loro abolizione e le vie possibili per giungere al loro definitivo superamento, dando conto dell’evoluzione del dibattito in materia.

In particolare, durante il seminario sarà presentato il Rapporto annuale sulla pena di morte nel mondo dell’Associazione Nessuno tocchi Caino. Il Rapporto è dedicato ogni anno alla personalità che più si è distinta per decisioni nel senso dell’Abolizione: nel 2014 il premio è stato ricevuto dal Presidente del Benin Boni Yayi.

Il seminario è realizzato dell’Associazione Nessuno tocchi Caino in collaborazione con il Centro di Ateneo per i Diritti Umani dell’Università di Padova.

Per ulteriori informazioni e per visionare il programma completo si rimanda ai link nel box sottostante.

 

regione del veneto
pace diritti umani